Tanzania, salvi 5 minatori dopo 41 giorni sotto terra

ROMA – Il governo della Tanzania ha annunciato la liberazione di 5 minatori intrappolati 100 metri sotto terra da ormai 41 giorni. La portavoce del ministro dell’Energia e delle Miniere, Badra Masoud, lo ha comunicato alla stampa locale oggi, ma i soccorsi hanno raggiunto i 5 uomini domenica scorsa, dopo che le operazioni erano ripartite il sabato all’alba.

miniera

Nelle miniera- non lontana dal Lago Vittoria, nella Tanzania nord-occidentale– 41 giorni fa si era verificato un crollo che aveva travolto una ventina di minatori impiegati: sei di loro sono rimasti intrappolati mentre gli altri erano riusciti a fuggire in tempo. Uno dei sei, purtroppo, non ce l’ha fatta: “E’ morto 15 giorni fa”, hanno raccontato i sopravvissuti, mentre un responsabile della polizia locale ha detto che il corpo non e’ ancora stato ritrovato. Gli altri cinque sono risultati estremamente indeboliti dalle condizioni in cui hanno vissuto cosi’ a lungo, e pertanto sono stati trasportati immediatamente in ospedale. Alla televisione locale, uno di loro ha spiegato in che modo si sono salvati: “ci siamo riparati in una sorta di grotta formatasi dal crollo. Li’ abbiamo mangiato scarafaggi, ranocchie e insetti, e bevuto l’acqua che trasudava dalle pareti della roccia. All’inizio facevamo luce con le lampade dei caschetti e con gli smartphone, ma le batterie si sono scaricate molto presto”. (Dire-Misna)

17 Novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»