A Fatebenefratelli Isolarosa2018; Il registro unico patologie gastro-remautologiche; L’open day dei Padri Trinitari

77MILA PREISCRITTI A ORDINI PROFESSIONI SANITARIE, 35MILA FISIOTERAPISTI

I professionisti che si sono preiscritti alla piattaforma gestita dalla Federazione Nazionale Ordini delle professioni sanitarie sono circa 77mila in un arco temporale di tre mesi e mezzo: di questi, i fisioterapisti ‘fanno la parte del leone’ con 34.612 unità. Gli ultimi dati sono stati presentati durante l’evento di AIFI, l’Associazione italiana fisioterapisti, organizzato nell’ambito di FisioForum 2018 che si è svolto a Roma. Secondo quanto previsto dalle normative, al raggiungimento dei 50mila fisioterapisti iscritti potrà essere avanzata la richiesta di istituzione di un Ordine proprio. Il via alle iscrizioni per i 19 Albi delle professioni sanitarie istituiti con il Decreto Ministeriale del 13 marzo 2018 all’interno degli Ordini dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione, è stato dato ufficialmente il primo luglio scorso.

SUCCESSO PER ‘ACCOLTI’, L’OPEN DAY DEI PADRI TRINITARI

Porte aperte al centro di riabilitazione e formazione professionale ‘Ada Ceschin Pilone’ dei Padri Trinitari di Venosa, in provincia di Potenza, che, insieme alla gemella sede di Bernalda, ha regalato agli ospiti dell’istituto una mattinata di festa all’insegna della solidarietà e dell’integrazione aderendo all’iniziativa lanciata dall’Ufficio Nazionale per la Salute della Pastorale della Conferenza Episcopale Italiana e promosso da Accolti.it. L’evento dal titolo ‘Dalla segregazione all’accoglienza’ è nato per porre attenzione ai luoghi di accoglienza, terapia e riabilitazione rivolti alle persone affette da disabilita’ mentale. La ‘Banda senza problemi’, formata dalle persone con disabilita’ dell’istituto, ha accolto sulle note dell’Inno alla Gioia quaranta studenti delle scuole medie inferiori. Una giornata che ha avuto il merito di abbattere i muri del pregiudizio che spesso circonda le persone con disabilità mentale, offrendo ai visitatori la possibilità di avvicinarsi e riflettere su una realtà complessa e fragile.

ISOLAROSA2018, L’INIZIATIVA DEL FATEBENEFRATELLI PER SCONFIGGERE I TUMORI

Sono Mara Venier e Pino Insegno i testimonial dell’iniziativa ‘#isolarosa2018′ dell’Ospedale Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina di Roma per sensibilizzare la lotta contro i tumori al seno. Anche quest’anno, nel mese dedicato alla prevenzione, verranno effettuate mammografie gratuite per donne tra i 45 e i 49 anni che non rientrano nei programmi regionali di screening. Il Centro Integrato di Senologia (Breast Unit) del nosocomio romano accompagna la donna in un percorso programmato e multidisciplinare dalla diagnosi alla cura fino alla riabilitazione psico-fisica delle pazienti con neoplasia mammaria. Tra i servizi di punta, lo Sportello rosa, propone una diagnosi rapida e completa a donne con sospetta diagnosi. Lo scopo dell’iniziativa e’ quello di creare una collaborazione diretta tra ospedale e medici di base per facilitare l’accesso delle pazienti ai servizi di diagnosi e cura del Centro Integrato di Senologia. “La prevenzione primaria, basata su una corretta alimentazione e su uno stile di vita sano, ci aiuta a prevenire la malattia – spiega Patrizia Frittelli, Direttrice della Breast Unit dell’Ospedale- mentre, la prevenzione secondaria, rappresentata dallo screening mammografico, è l’arma più potente per intercettare tumori guaribili”.

NEURORIABILITAZIONE E ROBOTICA, A PISA ICNR CON SANT’ANNA

Pisa si conferma città della ricerca ospitando al Palazzo dei Congressi, tre conferenze di respiro internazionale sui temi della neuroriabilitazione, della robotica indossabile e della robotica inclusiva. Le sessioni organizzate dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con il Neural Rehabilitation Group e l’Istituto Cajal rappresentano un’importante occasione per conoscere i recenti sviluppi di tre frontiere di ricerca destinate a cambiare la società dei prossimi anni. Verranno mostrate al pubblico le nuove soluzioni della tecnologie del futuro dall’applicazione pediatrica dei robot alla robotica indossabile, dalla neuroriabilitazione computazionale alle interfacce uomo-macchina per l’ausilio di persone con disabilità motoria. Si stima che interverranno più di 500 esperti e ricercatori autorevoli tra scienziati, accademici e rappresentanti del mondo industriale. “La neuro-robotica e la robotica indossabile – commenta Silvestro Micera, docente dell’Istituto di BioRobotica e General Chair della Conferenza –  sono settori di ricerca in grande evoluzione che cominciano ad avere un crescente impatto clinico. Questa conferenza vuole rappresentare un punto di incontro fra tutti i ricercatori del settore per favore lo sviluppo e la successiva sperimentazione clinica di dispositivi ancora più utili e efficaci”.

SIGR: REGISTRO UNICO PER PATOLOGIE GASTRO-REMAUTOLOGICHE

“Le malattie gastro-reumatologiche colpiscono circa un milione di persone in Italia. Il Registro appena nato ha visto finora la partecipazione attiva di 16 Centri di gastroenterologia e reumatologia sul territorio nazionale permettendo di ottenere quella che e’, ad oggi, la piu’ ampia casistica di pazienti affetti da SpA enteropatiche”. Lo ha dichiarato Andrea Picchianti Diamanti dell’Università ‘Sapienza’ di Roma nell’ambito della quinta edizione del Congresso nazionale SIGR. Nella due giorni di congresso a Roma sono stati presentati anche i dati raccolti dalla Società Italiana di GastroReumatologia e racchiusi nel Registro nazionale Spondiloartriti Enteropatiche. Infiammazioni che possono interessare le articolazioni, la colonna vertebrale e spesso possono essere associate alle malattie infiammatorie croniche intestinali quali la colite ulcerosa o il Morbo di Crohn. In ogni caso malattie croniche disabilitanti di forte impatto sociale perche’ colpiscono spesso persone giovani in piena eta’ lavorativa impedendo loro di lavorare, con costi diretti e indiretti rilevanti per il Ssn. I costi potrebbero essere ridotti utilizzando strumenti di diagnosi precoce e terapia specifica grazie al lavoro di equipe multidisciplinari.

17 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»