'Il Banchetto di Babele': giovani rifugiate in viaggio verso Expo per unire cibo e culture del mondo - DIRE.it

Welfare

‘Il Banchetto di Babele’: giovani rifugiate in viaggio verso Expo per unire cibo e culture del mondo

 “Il banchetto di Babele”, un invito a unire il cibo e le culture del mondo è in viaggio verso Expo Milano 2015. La protagoniste della performance, giovani rifugiate provenienti dall’Africa nera, dell’Ucraina e della Serbia, sono partite in treno dalla stazione Termini alle 10.05 di questa mattina. Le ragazze, allieve a Roma nel 2015 del corso di cucina professionale della Fondazione Il Faro di Susanna Agnelli, hanno sfilato con gli abiti di festa dei paesi di origine lungo il Decumano – uno dei due assi principali su cui è costruito il sito di Expo Milano 2015 – per raggiungere lo spazio eventi The Waterstone by Intesa Sanpaolo, location dello spettacolo.

Proprio qui le protagoniste prepareranno un banchetto in cui il cibo, testimone delle speranze e dei ricordi, invita ad assaporare le culture di tutto il mondo.

La regia della performance in scena alle 19.30 e alle 20.30 di oggi è di Artigiani Digitali, un progetto di comunicazione sensibile di Laura Di Pietro e Paolo Damiani.

Leggi qui l’appuntamento di questa sera

17 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»