Mattarella: “Ogni morte sul lavoro costituisce una ferita per l’Italia”

Sergio Mattarella

ROMA – “Ogni morte sul lavoro costituisce una ferita per l’Italia e una perdita irreparabile per l’intera societa’. Non e’ ammissibile che non vengano adeguatamente assicurate garanzie e cautele per lo svolgimento sicuro del lavoro”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, appresa la triste notizia degli incidenti sul lavoro che hanno provocato, a Taranto e a Roma, la morte di due operai.

LEGGI ANCHE:

17 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»