Migranti, Open Arms: “Libia lascia morire in mare donne e bambini”

ROMA – “La guardia costiera libica ha annunciato di aver intercettato una barca con 158 persone a bordo alla quale ha fornito assistenza medica e umanitaria. Quello che non ha detto è che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo ed hanno affondato la nave perché non volevano andare sulla pattuglia libica“. Lo scrive Oscar Camps, fondatore della Ong Proactiva Open Arms.

Camps aggiunge: “Quando siamo arrivati, abbiamo trovato una delle donne ancora in vita, non abbiamo potuto fare nulla per recuperare l’altra donna e il bambino che a quanto pare è morto poche ore prima. Quanto tempo avremo a che fare con gli assassini arruolati dal governo italiano per uccidere?”

Il video diffuso da Open Arms:

PALAZZOTTO A SALVINI: “ALMENO OGGI APRI I PORTI”

“Questo è quello che fa la guardia costiera libica quando fa un salvataggio umanitario. Open Arms ha salvato l’unica superstite mentre i tuoi amici libici hanno ucciso una donna ed un bambino. Almeno oggi abbi la decenza ed rispetto di tacere e apri i porti”. Lo scrive su twitter il deputato di Sinistra Italiana Leu Erasmo Palazzotto all’indirizzo del ministro dell’interno Matteo Salvini.

Palazzotto, che si trova a bordo di Open Arms, pubblica la foto del recupero dei corpi di una donna e di un bambino trovati morti accanto ai resti di un barcone che Open Arms denuncia essere stato affondato dalla guardia Costiera libica.

“CRIMINE COMPIUTO DA GUARDIA COSTIERA LIBICA”

“Il Governo italiano a questo punto è responsabile dei crimini commessi da quella che chiama Guardia Costiera libica: ha annunciato poche ore fa di avere intercettato una barca con 158 persone a bordo e di avere prestato soccorso medico e umanitario. Peccato che si siano dimenticati di dire che hanno lasciato due donne ed un bambino di quattro anni a bordo e che hanno affondato l’imbarcazione perché non volevano salire sulla motovedetta libica”, dice ancora Palazzotto.

“Caro Matteo Salvini e caro Marco Minniti. Di questi brutali assassini siete responsabili voi, i vostri accordi il vostro cinismo. Voglio ringraziare pubblicamente i volontari di Open Arms che stamattina hanno rischiato la loro vita per soccorrere queste persone”.

“Adesso mi aspetto che l’Italia faccia la sua parte per prestare soccorso a questa donna sopravvissuta che ha urgente bisogno di cure mediche. Sperando che almeno stavolta,- conclude Palazzotto- davanti all’omicidio di una donna ed un bambino il ministro Salvini abbia la decenza stare zitto”.

17 Luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»