AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Nuovo album per i Portugal The Man, arriva “Woodstock”

Portugal The ManROMA – I Portugal The Man hanno pubblicato ieri, venerdì 16 giugno, il loro nuovo e attesissimo album dal titolo “Woodstock”. L’album è stato anticipato dal brano “Feel It Still”, singolo di successo in tutte le radio italiane e non solo. Il brano ha anche un certo numero di versioni remix che vedono la partecipazione di Lido, Medasin, Zhu, Flatbush Zombies e Ofenbach.

I Portugal The Man, il singolo interattivo

Il video di “Feel it still” ha due versioni. La standard, che al momento ha quasi 5 milioni di visualizzazioni, e una versione interattiva creata dalla band in collaborazione con l’agenzia Wieden + Kennedy. Presentato in anteprima su Noisey e diretto da Ian Schwartz , il video invita i fan a scovare numerosi contenuti nascosti. Elementi identificabili cliccando sugli oggetti presenti nelle molte scene del filmato. Tutti pensati per aiutare il movimento #theresistance. Tra questi Easter Egg: una chiamata diretta alla Casa Bianca e un video che spiega i diritti legali dei contestatori. E ancora link per donazioni a favore delle associazioni Planned Parenthood e ACLU, poster e stencil per graffiti ispirati alla resistenza. Il video è stato realizzato grazie alla piattaforma interattiva Wirewax ed è possibile vederlo su http://feelitstill.com/

I Portugal The Man, l’album e il tour  

I Portugal The Man celebreranno la pubblicazione di “Woodstock” con un tour mondiale che li vedrà protagonisti anche dei più importanti festival. Per tutti i dettagli www.portugaltheman.com/tour-dates.  “Woodstock” arriva oltre tre anni dopo l’ultimo lavoro, un intervallo di tempo decisamente lungo per una band che dal 2006 in poi ci ha abituato a un album all’anno. I PTM hanno iniziato i lavori per questo disco nel 2013, componendo numerose canzoni e altrettante e distinte versioni ma senza mai trovare la giusta combinazione tra tutto quanto scritto. Poi John Gourley è partito per un viaggio a Wasilla (Alaska), sua città natale (e casa della più grande fan dei Portugal. The Man, Sarah Palin), e tutto è cambiato.

I Portugal The Man, l’ispirazione che nasce in famiglia

“Perché ci state mettendo così tanto per finire l’album?” ha chiesto il padre a John. “Non è ciò che fanno le band? Scrivere canzoni e poi pubblicarle?”. Come i migliori terapisti, il padre ha colpito nel segno e John ha iniziato a pensare come erano giunti a questo punto. Secondo, John ha trovato per caso il biglietto del padre per Woodstock. Sembra una cosa da poco ma, parlando con il padre del festival del ’69, qualcosa nella testa di John è cambiato. Ha realizzato che, come nella tradizione delle band di quel periodo, i Portugal The Man avrebbero dovuto parlare del mondo. Alla luce di questi due importanti eventi, la band ha preso la sua decisione. Abbandonare tutto il lavoro svolto negli ultimi tre anni e ripartire da zero. La folle decisione ha però dato i suoi frutti. e l’album ha preso immediatamente forma.

17 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram