Mondo

Regeni, Giro contro il ‘no’ di Cambridge: “Vergognatevi”

sit in regeni_

ROMA – “Vergognatevi“. Lo scrive in inglese sul suo profilo Twitter il viceministro agli Affari esteri con delega alla Cooperazione internazionale Mario Giro, in riferimento alla decisione della Cambridge University di negare il proprio contributo agli inquirenti italiani nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del ricercatore Giulio Regeni avvenuta a febbraio scorso al Cairo.

“Considerate la ‘segretezza delle ricerche’ più importante della vita umana” prosegue nel tweet il vicecapo della Farnesina. Poi la domanda: “Che cosa state nascondendo?“. Infine sfrutta i 140 caratteri disponibili per chiedere “verità per Giulio”. La settimana scorsa la Procura della Repubblica, con rogatoria internazionale, ha sollecitato la collaborazione dell’ateneo britannico per il quale Giulio stava conducendo le proprie ricerche in Egitto sul tema dei sindacati. L’università tuttavia ha anteposto il principio della riservatezza di tali studi– garantita da un’apposita norma- chiudendo di fatto la porta in faccia agli investigatori italiani.

di Alessandra Frabetti, giornalista

17 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»