VIDEO | Puglisi (Pd): “La vittoria delle forze democratiche è una garanzia per tutti”

Intervista a Francesca Puglisi, candidata per il Pd alle europee nella circoscrizione Nord-Est
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “L’Europa è una sede molto importante, innanzitutto per le risorse che possono arrivare concretamente ai territori, non solo per le infrastrutture, ma anche per le associazioni che grazie al Fondo sociale europeo possono investire in formazione e in educazione”. Così Francesca Puglisi, candidata per il Pd alle europee nella circoscrizione Nord-Est, nell’intervista rilasciata alla Dire.

“Credo che vincere con le forze democratiche il prossimo appuntamento europeo sia garanzia innanzitutto per i giovani di poter continuare a vivere in una Europa libera da muri, da frontiere oltre a permettere anche alle nostre aziende di continuare a esportare liberamente i propri prodotti. Non dimentichiamo- dice ancora Puglisi- che l’Italia, in particolare il Nord-Est, vive di esportazione. I dazi che stanno imponendo le destre a livello globale, pensiamo a cosa sta facendo Trump, sarebbero una sciagura vera per le imprese dei nostri territori”.

Nella sede europea, prosegue Puglisi, “voglio portare le battaglie che ho fatto e che mi hanno visto particolarmente impegnata sui temi dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono stata presidente della Commissione di inchiesta sul femminicidio e ritengo, per esempio, che sia davvero importante fermare le destre che, in ambito europeo, stanno cercando di avanzare calpestando i diritti delle donne. In sede europea recentemente ho sentito dire cose terribili sulla convenzione di Istanbul di contrasto alla violenza maschile sulle donne. Voglio portare anche la voce dei territori, credo che sia importante in questa competizione metterci la faccia”.

Le destre insisteranno sul tema degli immigrati, su blocco delle entrate… “Io sono fiduciosa- sottolinea la candidata Dem- perché se si entra in un’azienda del Nord-Est si capisce immediatamente che l’immigrazione è una risorsa e non è un problema per le aziende. Spesso insieme a lavoratori e lavoratrici italiani ci sono tantissimi lavoratrici e lavoratori stranieri, pensiamo anche a tutta la filiera dell’agroalimentare quanto si basi sul lavoro e sulla manodopera di tantissime persone immigrate nel nostro paese, non per delinquere, ma per cercare nel nostro Paese una speranza di vita migliore. Le nostre imprese vivono di export dunque è fondamentale mantenere quanto più possibile le frontiere aperte e la libera circolazione delle merci. A differenza delle elezioni politiche, dove sicuramente abbiamo pagato qualche errore di troppo, credo che le persone sappiano bene che questo Partito Democratico può garantire il benessere. Non lo farà senz’altro Salvini che è alleato, a differenza della propaganda che fa, proprio con quelle forze che in Europa non vogliono, per esempio, una redistribuzione delle quote di immigrati che sbarcano e arrivano nel nostro Paese”, chiude Puglisi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Aprile 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»