AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

PA. Madia: “Stop a dirigenti inamovibili, in carica a rotazione”

M. MadiaROMA – Stop a “dirigenti inamovibili”. Lo dice il ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia, lasciando il Senato al termine della commissione Affari costituzionali, che si sta occupando della delega Pa, a chi gli chiede cosa intenda fare il governo sul tema della dirigenza nella pubblica amministrazione alla luce anche dell’ultimo scandalo sulla gestione delle Grandi opere.
“Nella riforma della dirigenza- spiega Madia- c’è il passaggio al cosiddetto ruolo unico della dirigenza per cui un concorso pubblico ti abilita ad essere dirigente ma poi da questa posizione di ruolo unico puoi, con una selezione molto alta, ricoprire degli incarichi, tramite interpello, che nel testo della delega uscita dal Cdm possa durare un tempo di un incarico di tre anni rinnovabile una sola volta“.
Il ministro sottolinea: “Questa è la nostra impostazione dall’inizio e non solo ora sull’onda dell’emotività, perchè pensiamo che sia giusto investire su una dirigenza di ruolo e su una dirigenza di ruolo che non sia inamovibile negli incarichi ma che abbia una fisiologica rotazione”. In commissione, conclude il ministro “stiamo procedendo rapidamente con una bella discussione parlamentare”.

 

di Maria Carmela Fiumanò

17 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988