Palermo, assenteismo all’assessorato salute: Arrivano i primi licenziamenti

Si tratta di licenziamenti “senza preavviso”, che arrivano in base all’articolo 55 quater del testo unico sul pubblico impiego
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Dopo lo scandalo assenteismo scoppiato all’assessorato alla Sanita’ della Regione Siciliana nel novembre 2018, arrivano le prime sanzioni: tre lettere di licenziamento sono partite dal dipartimento Funzione pubblica e personale all’indirizzo di altrettanti dipendenti coinvolti nell’inchiesta portata avanti dalla guardia di finanza e altre due sarebbero in arrivo.

Si tratta di licenziamenti “senza preavviso”, che arrivano in base all’articolo 55 quater del testo unico sul pubblico impiego: una norma che prevede il licenziamento “per giusta causa” in caso di falsa attestazione della presenza in servizio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

17 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»