Giubileo, Sos dei sindacati: "A 20 giorni dall'inizio ancora non c'è un piano per i Vigili" - DIRE.it

Lazio

Giubileo, Sos dei sindacati: “A 20 giorni dall’inizio ancora non c’è un piano per i Vigili”

polizia-municipale-romaROMA – A poco più di venti giorni dall’apertura della Porta Santa di San Pietro che segnerà l’inizio del Giubileo straordinario della misericordia “non c’è ancora nessun piano organizzativo per i Vigili capitolini”. A lanciare l’allarme sono i rappresentanti dei sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, che oggi pomeriggio sono stati ricevuti in Campidoglio dal commissario vicario Iolanda Rolli e dal segretariato generale del Comune, Serafina Buarnè, alla presenza del comandante della Polizia locale di Roma Capitale, Raffaele Clemente. “Una delle priorità del confronto con il Campidoglio sui dipendenti comunali è l’organizzazione del lavoro, modificata attraverso l’atto unilaterale, che prevede per esempio per la Polizia locale un’organizzazione estemporanea che non contempla nemmeno il Giubileo e Capodanno”, ha detto Marco D’Emilia, segretario del comparto dei dipendenti capitolini della Fp Cgil.

Per Giancarlo Cosentino, segretario della Fp Cisl di Roma e del Lazio, “alle porte del Giubileo manca un piano organizzativo, come anche per Capodanno, lo stesso accaduto l’anno scorso. Lo abbiamo reclamato, Rolli ha detto che ci può stare ma deve essere dentro un piano più generale dell’organizzazione del Giubileo e della città, e si farà non appena avremo individuato le priorità”. Anche perché, ha proseguito Cosentino, “nessuno ha dato agli agenti disposizioni operative in caso di emergenza. I vigili non fanno pubblica sicurezza ma è del tutto evidente che sono personale in divisa e facilmente riconoscibile, e non sapere come intervenire è gravissimo. Rolli ha detto che tra pochissimi giorni avremo delle risposte”. In merito alla giornata di ieri “qualcuno ha definito i vigili assenti, questo è un ulteriore elemento di disinformazione perché ha operato la totalità del personale disponibile: il fatto che nessuno più del 25% del totale potesse operare è proprio il limite fissato dell’atto unilaterale e che noi contestiamo dall’inizio. Il problema dunque non è l’assenza dei vigili, ma l’incapacità organizzativa dell’ente, come ha detto anche il comandante“.

Nell’incontro di oggi, ha spiegato Francesco Croce, segretario generale della Uil Fpl di Roma e del Lazio, “abbiamo posto anche il tema dei Vigili per il Giubileo perché manca ancora un piano organizzativo da sottoporre ai sindacati, bisogna vedere le decisioni del Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico per capire il coordinamento di tutte le forze dell’ordine e come si potrà applicarlo realisticamente e in modo compatibile alla Polizia locale: mi aspetto che entro una settimana, 10 giorni al massimo, si apra anche questo tavolo, anche perché ormai siamo arrivati al Giubileo“.

16 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»