75 anni dal rastrellamento del ghetto di Roma; Unindustria: “Nessun cambiamento a Roma”

A 75 ANNI RASTRELLAMENTO GHETTO, RAGGI DEPONE CORONA

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha deposto questa mattina una corona di fiori al Tempio maggiore in occasione del 75esimo anniversario del rastrellamento del Ghetto di Roma. Il 16 ottobre 1943 oltre mille tra uomini, donne e bambini furono arrestati e poi deportati nei campi di sterminio nazisti diAuschwitz e Birkenau. “E’ una ferita che rimane incisa nella nostra città e che deve essere ricordata- ha detto Raggi parlando alla presenza della Comunità ebraica di Roma, l’Anpi e la Regione Lazio- Ho scritto una lettera aperta invitando tutti i cittadini a partecipare alla marcia silenziosa che quest’anno si terra’ il 21 di ottobre.

UNINDUSTRIA ATTACCA: A ROMA NON SI PERCEPISCE VENTO CAMBIAMENTO

Duro attacco degli industriali all’amministrazione Raggi. “A Roma manca una visione. Quel vento che doveva cambiare la Capitale non si percepisce” ha detto questa mattina il presidente di Unindustria, Filippo Tortoriello, durante il discorso di apertura dell’assemblea generale di Unindustria a Roma. “Vorremmo trovare in chi governa quell’alto senso di responsabilita’ che impone la guida di una grande Capitale”. Pronta la replica della sindaca, Virginia Raggi: “È un attacco un po’ bizzarro. L’innovazione è un tema su cui stiamo lavorando molto, e noi per primi con le due manovre che abbiamo chiamato ‘Sblocca cantieri’ abbiamo rimesso in circolazione prima 127 milioni e poi altri 37 per investimenti”.

REGIONE LAZIO PROROGA CONFERIMENTO RIFIUTI ROMA A L’AQUILA

La Regione Lazio ha approvato questa mattina la delibera con cui viene prorogata fino al 31 dicembre la possibilità di conferire i rifiuti prodotti da Roma nell’impianto Aciam in provincia de L’Aquila. La proroga rientra nell’Accordo di Programma sottoscritto da Regione Lazio e Regione Abruzzo per la gestione di 39.000 tonnellate di rifiuti ‘talquale’ raccolte da Ama. Ancora una volta, dunque, la Regione Lazio aiuta il Comune di Roma ad affrontare le criticità della gestione del sistema dei rifiuti urbani. Intanto, però, i sindacati Cgil, Cisl e Fiadel hanno annunciato uno sciopero di tutto il personale di Ama il prossimo 5 novembre.

ALLE SCUDERIE DEL QUIRINALE IN MOSTRA AMORI E MITI DI OVIDIO

È un intreccio tra poesia e arte a raccontare il mondo di Ovidio, poeta romano, celebrato alle Scuderie del Quirinale con la mostra ‘Amori, miti e altre storie’. Da domani al 20 gennaio i visitatori potranno ammirare 250 opere concesse in prestito da 80 musei italiani e internazionali. Veri e propri capolavori provenienti da grandi collezioni come il Louvre, la National Gallery e gli Uffizi. In un dialogo continuo tra immagini e parole, filo conduttore della mostra, la mostra espone anche affreschi provenienti da Pompei e sculture come la Venere callipigia da Napoli. Un’altra sezione è invece dedicata al rapporto di Ovidio con Augusto, “suo grande nemico”. L’imperatore punì il poeta mandandolo in esilio sul Mar Nero.
16 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»