AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE veneto

Veneto, sulla spiaggia di Caorle arriva ‘Apollo 4’ drone salvavita/FOTO

VENEZIA – “La buona sanità non è fatta di soli posti letto e non si misura dal numero di ospedali”. Lo afferma il governatore del Veneto Luca Zaia, presentando oggi sulla spiaggia di Caorle, provincia di Venezia, il progetto “Apollo 4 drone salvavita”, che prevede che in caso di emergenza il defibrillatore sia trasportato velocemente il loco a bordo di un drone. Si tratta per ora di un progetto-pilota, unico in Italia, realizzato da Regione Veneto e Ulss 4 del Veneto Orientale, finanziato nell’ambito del programma “turismo accessibile”, che porta in dote 600 mila euro per migliorare i servizi dell’intero litorale veneto.

Alla cerimonia di presentazione del nuovo servizio sono intervenuti anche il vicepresidente della Regione, Gianluca Forcolin, l’assessore regionale al Turismo Federico Caner, il sindaco di Caorle Luciano Striuli, e il direttore generale della Ulss 4, Carlo Bramezza. In futuro la medicina farà sempre più impiego di droni, robot e tecnologie digitali, spiega Zaia, annunciando che “in sanità sperimenteremo altri progetti con i droni, ad esempio per raggiungere zone impervie ed aumentare la tempestività degli interventi di urgenza ed emergenza portando sul posto alcuni presidi sanitari, in connessione diretta con il 118”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

16 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988