Da Anastasia a Marzetti, eletti i nuovi Garanti

ROMA – Giornata di elezioni al Consiglio regionale del Lazio, all’ordine del giorno quelle del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e dei suoi due coadiutori, del Difensore civico e del Garante dell’infanzia e dell’adolescenza.

 


Il nuovo Garante dei detenuti è Stefano Anastasia, che è passato alla prima votazione con 39 voti a favore, sei schede nulle e una scheda bianca. Anastasia è stato votato anche dal Movimento 5 Stelle, nonostante qualche perplessità relativa alla sua recente nomina, nella stessa carica, anche nella Regione Umbria. Ricercatore di filosofia e sociologia del diritto all’Università di Perugia, Stefano Anastasia è stato tra i fondatori dell’associazione Antigone, di cui è stato presidente dal 1999 al 2005, quando è stato eletto Presidente della Conferenza nazionale del volontariato della giustizia. Tra il 2003 e il 2006 ha collaborato alla istituzione del primo ufficio per la tutela dei diritti dei detenuti voluto da un Comune italiano (Comune di Roma, Sindaco Walter Veltroni). Nel 2006, durante il II Governo Prodi, ha assunto le funzioni di capo della segreteria del sottosegretario alla giustizia con delega all’amministrazione penitenziaria, lasciando la presidenza della Cnvg. Al termine dell’esperienza di governo, ha ripreso l’attività associativa, promuovendo la costituzione del Difensore civico dei detenuti di Antigon. Nel ruolo di Garante dei detenuti potrà contare sul sostegno dei coadiutori Sandro Compagnoni e Mauro Lombardi.

E’ invece l’avvocato 34enne Jacopo Marzetti, il nuovo Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza. Alle spalle diverse attività di counseling giuridico per la tutela dei minori e problematiche legate alla famiglia, come separazioni, adozione di minori e situazioni di potenziale ostacolo per il recupero e la qualità della vita dei bambini. E’ stato eletto con 39 voti a favore e 2 le schede bianche. Ci sono volute tre votazioni, invece, per eleggere l’avvocato Alessandro Licheri come nuovo Difensore Civico. Alla fine Licheri ha ottenuto 42 voti a favore, due le schede nulle. 69 anni, è avvocato e Grande Ufficiale al merito della Repubblica italiana nonchè attuale difensore civico della Città metropolitana di Roma. E’ anche delegato nazionale per i rapporti con le Istituzioni della Conferenza Nazionale dei Difensori civici Stato-Regioni-Enti locali e membro della commissione interistituzionale provinciale per i problemi di handicap presso il Provveditorato agli studi di Roma.

16 Giu 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»