FOTO e VIDEO | Trovati e salvati i due escursionisti sul monte Cusna

Mentre si trovavano sul monte dell'appenino reggiano, sono stati sorpresi da una tempesta di nebbia e neve: uno, al momento, del soccorso, era privo di conoscenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Sono stati individuati e salvati questa mattina intorno alle 7.30 i due anziani escursionisti, residenti in provincia di Reggio Emilia, cercati da ieri dal Soccorso Alpino dell’Emilia-Romagna sulle pendici del Monte Cusna. Uno dei due al momento del recupero era privo di conoscenza.

Mentre si trovavano sul monte, che fa parte dell’Appennino reggiano, i due escursionisti sono stati messi in difficoltà da una tempesta di nebbia e neve, e sono stati salvati dall’elicottero HH139A dell’Aeronautica Militare di Cervia, con a bordo un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino dell’Emilia-Romagna.

 

Uno dei due, cosciente, è stato recuperato e trasportato al campobase di Pianvallese dove ad attenderlo c’era l’ambulanza di Villa Minozzo che ha provveduto a trasportarlo all’ospedale di Castelnovo ne’ Monti. Mentre per l’altro, un 69enne, anch’esso recuperato dall’elicottero dell’Aeronautica Militare, è dovuto intervenire l’elicottero dell’118 di Parma perché l’escursionista era privo di conoscenza. Subito sottoposto dal personale sanitario alle manovre di rianimazione cardiopolmonare avanzata, è stato imbarcato e trasportato all’ospedale Maggiore di Parma per le tecniche avanzate per la gestione dell’ipotermia accidentale.

L’elicottero dell’Aeronautica Militare era decollato ieri sera da Cervia dato che le condizioni meteo rendevano difficili le operazioni di ricerca delle squadre di terra. Il tutto in collaborazione con le Centrali operative del 118 di Parma e Bologna; erano stati messi in preallerta anche i tecnici delle Stazioni di Monte Orsaro (Appennino parmense) e del Monte Cimone (Appennino modenese).

 

Il sorvolo dell’elicottero dell’Aeronautica militare era poi terminato attorno a mezzanotte, ma senza esiti. Il Soccorso Alpino tuttavia ha proseguito le ricerche nella notte per riprendere questa mattina alle 7 le operazioni, con rinforzi provenienti anche da altri territori: in totale 30 operatori del Cusna, di Monte Orsaro e del Cimone, affiancati da Vigili del fuoco e Carabinieri. Le ricerche oggi sono riprese nella zona dove si sono interrotte la sera prima, ma in condizioni meteo migliori rispetto a ieri. E c’è voluto poco tempo per avvistare i due: trovati alle 7.30, l’annuncio ufficiale del ritrovamento grazie all’elicottero è arrivato alle 8 di stamattina.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

16 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»