AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Passa il Giro, a Modena mostre, eventi e un sito ad hoc

giro_modena3

MODENA – Mostre, incontri coi campioni del ciclismo, raduni, gare, un sito internet ad hoc, iniziative per promuovere la cultura della bici attraverso i social network. In vista del passaggio nel territorio modenese del Giro d’Italia, con le due tappe in programma il 17 e 18 maggio (il 17 a Sestola e il 18 a Modena), fioccano le iniziative a cura dei vari Comuni attraversati. Con la collaborazione della Provincia e dello Studio Ghiretti, infatti, spicca un programma di eventi collaterali dedicati agli appassionati di ciclismo, all’insegna di un’attenzione particolare nei confronti delle nuove generazioni. Il cartellone delle iniziative costa complessivamente 40.000 euro, finanziati dai Comuni. Si parte la prossima settimana con un premio di fotografia intitolato Quando il Giro passò“, mirato a omaggiare i migliori ‘scatti’ storici sulla grande corsa nel territorio. Le migliori 30 fotografie, esaminate da una giuria di esperti, saranno esposte al pubblico (la sede è ancora da definire); le tre finaliste riceveranno un riconoscimento da parte degli organizzatori e la migliore in assoluto garantirà come premio l’accesso all’arrivo del Giro a Torino, domenica 29 maggio, in una zona riservata. Tutto il materiale deve essere consegnato dal 21 marzo al 22 aprile agli uffici dell’assessorato allo Sport del Comune di Modena, in via Galaverna.

In generale, per il territorio modenese, sottolinea il presidente della Provincia Gian Carlo Muzzarelli oggi alla conferenza stampa sull’evento, “il passaggio del Giro d’Italia rappresenta una occasione straordinaria non solo in termini di visibilità a livello nazionale, ma anche per promuovere la cultura della bicicletta soprattutto tra le nuove generazioni. Con questo obiettivo, tutti i Comuni interessati hanno collaborato per allestire un cartellone coordinato in grado di soddisfare i tanti modenesi appassionati di questo bellissimo sport”. Durante la presentazione Marco Bonucchi, sindaco di Sestola, ha ricordato “le positive ricadute anche in termini di promozione turistica, come avvenuto in occasione del Giro del 2014, senza trascurare l’aspetto sportivo con una con arrivo a Sestola molto importante anche ai fini della classifica”. Tra gli incontri in programma, al primo appuntamento (giovedì 31 marzo a Modena al Baluardo della Cittadella, dalle 20.30), partecipano Claudio Chiappucci, il giornalista Leo Turrini, Giulio Guerzoni, assessore allo Sport del Comune di Modena, e Alessandro Ferraresi, presidente della Federazione provinciale di ciclismo.

di Luca Donigaglia, giornalista professionista

16 marzo 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988