Migranti, Eurodeputati Pd: "La 'giornata della memoria' inserita nel rapporto Ue" - DIRE.it

Europa

Migranti, Eurodeputati Pd: “La ‘giornata della memoria’ inserita nel rapporto Ue”

C. Kyenge

BRUXELLES – “Oggi la commissione Libertà civili del Parlamento europeo ha approvato il rapporto Kyenge sulle migrazioni in cui, tra le altre cose, si chiede di istituire il 3 ottobre come la giornata della memoria per le vittime, in ricordo del naufragio del 2013 davanti alle coste di Lampedusa in cui hanno perso la vita 366 migranti.

“Ho inserito la data del 3 ottobre, data della tragedia di Lampedusa, come il ‘giorno della memoria’ per tutte le donne, uomini e bambini che sono morti nel tentativo di lasciare il proprio Paese a seguito di persecuzioni, conflitti e guerre, e per chi giorno rischia la vita per salvarli”, ha spiegato la relatrice ed eurodeputata Pd, Cécile Kyenge.

“L’auspicio – ha aggiunto l’eurodeputato Pd, Luigi Morgano – è che questa giornata della memoria e dell’accoglienza si trasformi in strumento concreto di consapevolezza del valore della vita umana contro l’indifferenza e sia, allo stesso tempo, un invito a continuare a costruire ponti e non muri”. Per Patrizia Toia, capodelegazione degli eurodeputati Pd, “è importante che nel giorno in cui il Senato italiano istituisce la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione e alla vigilia di un vertice Ue fondamentale, anche l’Europa si impegni a ricordare una delle tragedie più grandi della crisi migratoria. E’ stato quello il momento in cui, anche grazie all’azione politica del Governo e di noi eurodeputati, l’Unione europea ha preso coscienza del fatto di trovarsi di fronte ad un fenomeno epocale e non solo davanti a un problema italiano”.

16 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»