Veneto

“Da S. Marco a S. Marco”, il cammino dal Garda a Venezia sarà un libro

venezia_campanile_Smarco

(DIRE) Venezia, 16 mar. – Un libro per l’edizione 2018 del cammino “Da San Marco a San Marco”, un evento culturale che unisce alla natura religiosa un forte valore turistico, e che si concluderà domenica prossima nella basilica di Venezia. Il cammino, nato nel 2007 dopo la creazione della legge su cultura, lingua e identità veneta, rientra tra le attività istituzionali della Regione per celebrare l’annuale Festa del popolo veneto. Si è tenuto per la prima volta nel 2009, e collega la piccola chiesa di San Marco di Torri del Benaco, un paese a nord della famosa Bardolino sulla sponda est del Lago di Garda, alla basilica di San Marco, a Venezia. L’associazione San Marco Evangelista, che in collaborazione con Veneto Nostro-Raixe Venete e con la Regione organizza la manifestazione, sta lavorando alla stesura di un libro, una vera e propria guida completa di indicazioni culturali sui luoghi e sui monumenti presenti nel tragitto. Quando sarà pronto, probabilmente in concomitanza con la decima edizione, nel 2018, sarà uno strumento fondamentale per la comunicazione e la promozione del cammino, che potrebbe permettere ai visitatori di scoprire angoli del Veneto fuori dalle tradizionali rotte turistiche. E di conseguenza, di fermarsi in strutture come alberghi, locande e agriturismi, e di portare nuova vita, anche dal punto di vista economico, in tutto il territorio attraversato dal percorso. Il tragitto, lungo 210 chilometri, attraversa i luoghi di cultura storica e religiosa del Veneto, alternando campagne a paesini e città come Verona, Vicenza, Padova e infine Venezia. Il valore turistico di un itinerario del genere è enorme, specie pensando alle migliaia di turisti del nord Europa che ogni anno raggiungono il Lago di Garda. Già nell’edizione di quest’anno si è instaurata una collaborazione con il Centro turistico giovanile, con i giovani iscritti che hanno accompagnato i pellegrini per un pezzo di cammino, facendo da guide turistiche e fornendo informazioni su tutti i monumenti e i luoghi di interesse storico, culturale e religioso del percorso.

garda_lago

Domenica si terrà quindi la cerimonia di chiusura del cammino 2016, iniziato il 6 marzo. Il gonfalone portato a staffetta per tutto il percorso, che ogni anno viene consegnato a una comunità di veneti sparsi per il mondo, verrà consegnato ai Veneti di Arborea sull’altare maggiore della Basilica di San Marco. “La scelta della Basilica al posto del Palazzo Ducale- dichiara Matteo Grigoli, del comitato Cammino da San Marco a San Marco– è significativa per ricordare la gerarchia dei valori che ha sempre caratterizzato la Repubblica”. “La manifestazione è nata come una marcia quasi agonistica- conclude Grigoli- ma pian piano si è trasformata in un cammino di crescita interiore, da prendere con calma per conoscere meglio se stessi e la cultura religiosa e non del territorio Veneto”.

Di Fabrizio Tommasini

16 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»