A Firenze torna concorso letterario targato Diesse, quest'anno nel segno di Conrad - DIRE.it

Toscana

A Firenze torna concorso letterario targato Diesse, quest’anno nel segno di Conrad

scrittura

FIRENZE – È dedicata ad uno dei maggiori scrittori moderni di lingua inglese, Joseph Conrad (1857-1924), la decima edizione de ‘Le Vie d’Europa‘, il convegno-concorso ideato e organizzato dall’associazione professionale di insegnanti Diesse Firenze e Toscana Didattica e Innovazione scolastica, che si terrà venerdì 18 marzo 2016 alle 9 al Teatro Aurora di Firenze-Scandicci. Vi partecipano docenti e studenti delle scuole secondarie di primo grado provenienti da numerosi istituti di tutta Italia. Gli elaborati presentati dagli studenti, suddivisi in quattro sezioni- saggi o racconti in italiano, elaborati artistici, racconti in lingua inglese-, sono rigorosamente scaturiti dalla loro creatività e dal confronto diretto con l’autore in un lavoro interdisciplinare guidato dagli insegnanti, cifra questa caratteristica dei convegni di Diesse Firenze e Toscana.

Il convegno, per gli insegnanti, ha la formula di corso di aggiornamento ed è riconosciuto dalla carta elettronica del docente; si svolge in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Dipartimento di scienze linguistiche e letterature straniere) e con l’Istituto di Istruzione Superiore ‘Sassetti-Peruzzi’ di Firenze i cui allievi prestano servizio di accoglienza, nell’ambito della convenzione di alternanza scuola-lavoro. Ha il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Firenze, Indire, Invalsi e de The British Instituite of Florence. “Abbiamo scelto Conrad– spiegano gli organizzatori- per la sua capacità di ricreare, grazie ad un linguaggio assai ricco, nonostante l’inglese fosse soltanto la sua terza lingua, dopo quella polacca e quella francese, atmosfere esotiche e per la sua stimolante riflessione sui molteplici aspetti dell’animo umano”.

16 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»