Bilancio, Adesso.sm: “Pochi emendamenti per accelerare iter”

San Marino,Conferenza stampa Adesso.sm,ufficializzata la squadra di GovernoPh©FPF/Filippo Pruccoli

SAN MARINO – Per “superare la fase di incertezza” e approvare la legge di bilancio entro le festività natalizie, Adesso.sm si impegna “a limitare il numero degli emendamenti allo stretto indispensabile“, e ad attenersi, durante il dibattito consiliare, “a un atteggiamento politico istituzionale orientato a non protrarre la durata dei lavori”. Così la coalizione di maggioranza, all’indomani del terzo incontro sul bilancio 2017 avuto con i rappresentanti di tutte le forze consiliari, ne sintetizza gli esiti in una nota, fornendo garanzie per l’approvazione con procedura d’urgenza del provvedimento depositato dal governo uscente. La coalizione di C10, Ssd e Rf rileva che “in alcune parti- spiega la nota- il progetto di legge presentato dall’attuale governo ha elementi che potrebbero essere oggetto di revisione”. Tuttavia, “in considerazione dell’esigenza di ordine superiore di approvare la legge di bilancio possibilmente entro le festività natalizie– prosegue- come generalmente accade, ritiene di non dovere attuare alcuna modifica su gran parte degli articoli presenti nel progetto di legge”. In questo senso “la coalizione- assicura Adesso.sm- oltre a limitare il numero degli emendamenti allo stretto indispensabile, si atterrà, durante il dibattito, a un atteggiamento politico istituzionale orientato a non protrarre la durata dei lavori consiliari“.

C10,Ssd e Rf fanno sapere di aver apprezzato l’atteggiamento dell’attuale Segretario di Stato per le Finanze, Gian Carlo Capicchioni, e di “ritiene prioritario assicurare la massima cooperazione per garantire una celere ed efficiente transizione, limitando al minimo le criticità dovute all’avvio della legislatura”. Così, nell’incontro di ieri sera “si è riscontrato un approccio equilibrato delle forze di opposizione- sottolinea la nota- che, se mantenuto, può risultare decisivo al fine di garantire tutte le condizioni necessarie a chiudere questa fase di incertezza”. In particolare, nella discussione, fanno sapere le forze di maggioranza, si è convenuto di modificare l’articolo 39 Azione di responsabilità” così “da aumentarne l’efficacia e tutelare maggiormente gli interessi dello Stato”. Rispetto a due emendamenti proposti dalla minoranza Adesso.sm fa poi sapere di condividerne uno e di bocciarne l’altro. “In merito alla proposta di emendamento della minoranza sul tema beneficiari effettivi nel settore finanziario- chiarisce la nota- siamo contenti che anche gli altri gruppi condividano questo nostro obiettivo”.

Rispetto cui “Adesso.sm sottoporrà alle altre forze una proposta tecnicamente fattibile- prosegue- considerato che si tratta di un obiettivo esplicitato nel programma dei 6 mesi”. Al contrario, sul tema “centrale rischi” invece “si ritiene tecnicamente e politicamente non corretto inserire un emendamento alla legge di bilancio su questo tema”. Infine, soltanto domani si potrà sapere se le tre coalizioni troveranno un accordo sulla procedura d’urgenza del bilancio: infatti si terrà un ulteriore e decisivo incontro “per valutare- conclude Adesso.sm- se le posizioni espresse in questi giorni possono essere conciliabili, trovando un accordo fra le forze politiche sulla votazione della procedura d’urgenza e scongiurare l’esercizio provvisorio”.

15 Dic 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»