Imprese, Topnetwork: "Innovazione made in Italy da linguaggio globale"/ Foto - DIRE.it

Politica

Imprese, Topnetwork: “Innovazione made in Italy da linguaggio globale”/ Foto

ROMA – “Rendere fruibili tecnologie sperimentali, scegliere in varie parti del mondo i partner migliori per sviluppi condivisi di progetti innovativi, comprendere e dare una concreta utilità alle creazioni ‘figlie’ di una ricerca scientifica gran parte made in Italy“. Questo e molto altro nell’evento internazionale promosso da TopNetwork Spa, azienda italiana leader nei servizi informatici con forte propensione per la ricerca, dal titolo “Nuove visioni della tecnologia: l’evoluzione della specie” nella location di Eataly di piazzale 12 ottobre 1492 a Roma.

Un appuntamento nel quale la Topnetwork S.p.a., nata con un forte orientamento nelle Telecomunicazioni, dopo avere esteso il proprio core-business ad altri settori quali Industria, Finanza, Pubblica Amministrazione e Utility, vuol mostrare, in partnership con aziende quali Galooni, GSNet, Intermark, Internet&Idee, la propria vision di futuro di soluzioni tecnologiche.

Franco Celletti, Ad di Topnetwork, ha voluto sottolineare “la forza dell’innovazione italiana che, quando ha dalla sua una capacità di fare alleanze con partner globali, potrebbe non avere rivali” sostenendo la necessità che “l’Italia diventi, con l’aiuto anche del Governo, il grande Hub tecnologico europeo con le molteplici aziende, sempre più incubatrici di idee, a rappresentare idealmente i fingers”.

“Take On”, la soluzione user friendly per il mercato del lavoro

Si è iniziato con la presentazione di “Take On”, una soluzione user friendly rivolta al mercato del lavoro, che, grazie alle tecnologie abilitanti utilizzate (Linked Open Data, ontologie per semantic web, graph drawing, modelli matematici per la gestione dell’incertezza e della similarità, etc.), presenta i risultati delle ricerche secondo il principio della similitudine alla stregua di come opera, in campo musicale, Spotify.

La piattaforma dedicata al gioco

Grande interesse ha suscitato la piattaforma dedicata al gaming con le sue declinazioni: Play&Win per il marketing e Play&Learn per la formazione. Il gioco, nel primo caso, è utilizzato per profilare i gusti e le preferenze dei giocatori, a cui possono essere destinati premi, attraverso meccanismi di instant win; nel secondo caso, invece, la proposizione di contenuti formativi in forma di quiz aiuta i discenti ad apprendere giocando.

Il monitoraggio di siti remoti

È stato poi il turno di Galooli, azienda israeliana leader nella business intelligence e con una forte esperienza nell’OPEX savings e nell’analisi telematica dei dati di assets remoti, grazie alle sue soluzioni cross platform – Telecom, Fleet, Energy, Mobile Workforce. Di particolare interesse è risultata la piattaforma per il monitoraggio di siti remoti di operatori delle reti tecnologiche.

Lo “Smart Helmet” e la realtà aumentata

A seguire è stato presentato lo “Smart Helmet” di GSNET Italia, ovvero un’applicazione di Realtà Aumentata rivolta alla manutenzione industriale. Il casco permette a chi lo indossa di vedere non solo ciò che lo circonda, ma, visualizzate sulla visiera, anche tutte le informazioni statiche o dinamiche, inviate da una centrale remota. Nell’ultima parte dell’esibizione è stato anche mostrato quanto ormai sia semplice acquisire un’immagine tridimensionale di un oggetto o di un ambiente, partendo dalla fotocamera 2D di un tablet.

Robotica applicata alla gestione del recupero crediti

Alla platea interessata agli aspetti finanziari, il partner Internet & Idee ha mostrato “GE.C.O.”, una soluzione di robotica applicata alla gestione del recupero crediti, caratterizzata da alta redditività, prestazioni ottimali e semplicità d’utilizzo.

Il successo dell’evento è stato testimoniato dalla notevole affluenza di personalità della P.A. (Agenzia delle Entrate, Sogei, Ministero Interni, Istat), del settore finanziario (BNL, Poste Italiane, BPL, Prelios), del mondo delle utilities (Enel, TIM), del terzo settore (Save the children, Moige), e della sfera sanitaria (Bambin Gesù, ClubMedici, ASLRoma1).

Tra le altre soluzioni presentate troviamo:

Agreataly è l’applicativo per la rintracciabilità della produzione agricola. Grazie alla raccolta di numerosissimi indicatori della produzione, rappresenta un potente strumento di marketing per le presentazioni dei prodotti nella “filiera corta.

DynaMho è una straordinaria app per Android tutta da esplorare, che permette ai bambini di utilizzare il tablet e di navigare su internet in assoluta sicurezza. Si adatta a diverse fasce di età ed è basato su di un launcher che sostituisce l’interfaccia grafica dei device e un server utile a monitorare le attività del bambino.

Legalileo è la piattaforma pensata per tutte le stazioni appaltanti che aderiscono al Protocollo di Legalità, per semplificare il loro lavoro e permettere una raccolta organizzata e sistematica dei documenti.

Play & Learn e Play & Win sono verticalizzazioni di una piattaforma che utilizza il gioco per verificare il grado di apprendimento di una specifica materia o per profilare i gusti e le preferenze dei giocatori.

TakeOn è la piattaforma pensata da un team di esperti multidisciplinari (tecnologi della formazione professionale, matematici, statistici ed informatici) per il mondo del lavoro ed in particolare per far incontrare domanda e offerta.

TNSafe è il prodotto sviluppato per offrire una soluzione completa alla gestione degli onerosi adempimenti di legge previsti dal D.Lgs. 81/08, Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. In collaborazione con UniRoma2, si stanno sviluppando verticalizzazioni per l’utilizzo di un guanto sensorizzato, nel campo della biotecnologia, della diagnostica, della riabilitazione, della valutazione delle disabilità.

15 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»