Summit delle Cooperative in Malesia, Milanese: “Sfida alle multinazionali”

Giuseppe Milanese

ROMA – Le cooperative, con i loro valori ed esperienze, possono rispondere sul piano sociale e della solidarietà alla ‘sfida’ delle multinazionali: lo ha sottolineato Giuseppe Milanese, presidente di Osa e di Federazionesanità Confcooperative, a Kuala Lumpur per una conferenza dell’International Cooperative Alliance.

Leggi anche Al via summit delle Cooperative in Malesia, Milanese: “Per soluzioni a crisi mondiale”

“Le cooperative condividono valori che le rendono in grado di rispondere alle sfide delle multinazionali” il messaggio di Milanese. Centrale, nella sua riflessione, l’esigenza di offrire “servizi efficienti sul piano dei costi e di costruire una relazione forte con i pazienti e il territorio“. L’assunto, condiviso nel corso della conferenza nella capitale malese con i rappresentanti dei movimenti cooperativi internazionali, è che sia necessario offrire soluzioni sostenibili ai problemi di welfare e di povertà.

“Le cooperative possono essere un partner affidabile per il sistema pubblico- ha sottolineato Milanese- Anche nel mercato privato lo spirito di solidarietà e di mutualismo le rende un’alternativa ai fornitori profit e un punto di riferimento per servizi di qualità anche per chi ha un reddito basso”.

Prospettive e impegni, questi, che animano il progetto Consorzio assistenza primaria (Cap). “Si tratta di un modello organizzativo proposto da Federazionesanità per costruire una rete integrata e multiprofessionale per l’assistenza di base” ha spiegato Milanese: “Con una rete di cooperative mediche, sanitarie e farmaceutiche garantiremo un’ampia gamma di servizi, proponendo una rivoluzione che metta al centro i cittadini”.

15 Novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»