Sesso in spiaggia e in pieno giorno, con i passanti che filmano

RIMINI – Effusioni hot in spiaggia e in pieno giorno. Il tutto interrotto, però, dagli agenti della Questura di Rimini che nella mattinata di ieri hanno denunciato per atti osceni una coppia, che si era ‘sistemata’ davanti allo stabilimento balneare 57 situato all’altezza del piazzale Croce. Diverse telefonate al 112 avevano segnalato la loro presenza in spiaggia per consumare un rapporto sessuale. I poliziotti hanno invitato i due amanti calorosi a rivestirsi, facendo notare loro la presenza di persone con alcune che riprendevano l’inusuale scena con il telefono cellulare. I due denunciati sono del 1966 e 1979.

Denunciati anche due stranieri che danneggiavano le staccionate di uno stabilimento

Sempre nella mattinata di ieri gli uomini delle volanti hanno denunciato due persone, straniere, responsabili di danneggiamento aggravato di strutture di un bagno. Come ricostruito, il titolare verso le 9 stava ritirando l’attrezzatura da surf e ha notato la presenza di due uomini, di origine nordafricana, visibilmente ubriachi: uno vestito con un piumino di colore nero e jeans con capelli raccolti con una coda, l’altro vestito con una felpa di colore grigio e jeans, che stavano danneggiando con violenza e senza apparente motivo, le strutture del bagno. I due stavano sferravano calci all’indirizzo delle staccionate della zona idromassaggio, danneggiando anche il muretto di cinta e la recinzione del parco giochi dei bambini. I due stranieri sono stati portati in Questura e per loro è scattata la denuncia per danneggiamento aggravato e per resistenza a pubblico ufficiale.

Leggi anche:

15 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»