Elezioni in Baviera: in picchiata Csu e Spd, boom dei Verdi (+17,8%)

ROMA – Colpo di scena in Baviera. L’Unione Cristiano Sociale (CSU) crolla al 37,3%, in discesa di 12 punti rispetto a 4 anni fa: vince le elezioni ma perde la maggioranza assoluta. In picchiata anche Spd, che ottiene il 9.6% dei voti, la metà rispetto al 2013 quando si era assestata al 20,6%.

Sorpresa dei Verdi che raggiungono il 17,8% (+9,2 rispetto al 2013). Nel sud del paese passo avanti dell’ultradestra:  l’Alternative fuer Deutschland non raggiunge il risultato sperato ma si aggiudica il 10,2% delle preferenze e riesce a fare il suo ingresso nel parlamentino bavarese.

BAVIERA, MELONI: “PRELUDIO ALLA TEMPESTA DELLE EUROPEE”

“Elezioni in Baviera, crolla il partito della Merkel e la sinistra dimezza i voti. Crescono i verdi e la destra di “Alternativa per la Germania”. Le politiche della Merkel non piacciono manco ai tedeschi, nonostante la Germania in questi anni si sia arricchita sulle spalle del resto d’Europa, figuriamoci a noi italiani che in questi anni abbiamo pagato il conto più salato di tutti alla Germania. Il voto in Baviera è il preludio della tempesta che si abbatterà su tutto il continente alle prossime elezioni europee, Fratelli d’Italia è pronta a fare la sua parte”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

MINISTRO FONTANA: “AVANZANO IDENTITARI, VERSO NUOVA EUROPA”

“Congratulazioni ai nostri alleati di Afd che entrano per la prima volta nel Parlamento bavarese. Anche in Baviera avanzano gli identitari, sempre più forti, mentre crollano i partiti tradizionali #versounanuovaEuropa”. Così il Ministro Lorenzo Fontana, vicesegretario federale della Lega, sui primi risultati delle elezioni bavaresi.

MARTINA: “DIFENDERE NOSTRO COMUNE FUTURO UE SENZA TIMIDEZZE”

“Difendere il nostro comune futuro europeo senza timidezze, indicare una visione alternativa di società partendo dalla sostenibilità, dalla lotta alle diseguaglianze e dai diritti. La lezione bavarese per noi progressisti”. Lo scrive su twitter Maurizio Martina, segretario Pd.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

15 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»