AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE giovani

Antonio Banderas abbandona Mulino Bianco. Al suo posto Pasotti e Grimaudo

antonio banderas abbandona mulino biancoROMA – Antonio Banderas abbandona Mulino Bianco. Parlava con la gallina Rosita e sfornava le più deliziose bontà. Tra parodie e realtà, era diventato uno dei protagonisti più amati della pubblicità in tv. Ora i fan dovranno rassegnarsi. A sostituire l’attore spagnolo arrivano Giorgio Pasotti e Nicole Grimaudo. Sono loro i volti scelti per la nuova campagna al cinema da oggi e in tv e web dal 17 settembre.

Antonio Banderas abbandona Mulino Bianco, il nuovo spot con Giorgio Pasotti e Nicole Grimaudo

Il nuovo spot è ideato in collaborazione con J. Walter Thompson. Pasotti e la Grimaudo sono, rispettivamente, Giovanni ed Emma. Giovani ed idealisti che credono che si possa vivere in un posto migliore e per questo si impegnano quotidianamente.

Emma è una donna che ha imparato le basi dal padre e, dopo un po’ di anni di esperienze in forni e pasticcerie in vari contesti, è tornata al Mulino. Il suo dono quello di ascoltare gli altri e capire di cosa hanno più bisogno.  Per questo, al Mulino, torna convinta di poter creare cose buone che sanno nutrire il corpo e anche un po’ l’anima.

Giovanni, invece, ha una laurea in agraria arricchita con alcuni anni di lavoro come consulente in diverse aziende agricole. È un esperto selezionatore di materie prime e appassionato di metodi di coltivazione naturali e sostenibili. Gli piace parlare con i vecchi agricoltori perché da loro impara nozioni e metodi tramandati da generazioni. Il suo obiettivo riportare il processo di produzione a come era allora. Alla semplicità.

Le nuove storie, caratterizzate dal registro narrativo di una fiction moderna, consentono di celebrare i valori fondanti della marca: la natura, la genuinità e il saper fare dal campo alla tavola.

15 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988