Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

San Marino

Iss, 1.200 firme a sostegno del primario di pediatria

San Marino generica cittàSAN MARINO – Quasi 1.200 firme raccolte in meno di un mese per mandare un messaggio forte alla segreteria di Stato per la Sanita’ e alla Direzione dell’Iss: non venga sostituito Nicola Romeo, primario di Pediatria in scadenza di contratto. Ad accompagnare le firme della petizione a sostegno del medico, consegnata appunto al segretario di Stato per la Sanita’, Francesco Mussoni, e alla Direzione ISs, le parole di un gruppo di mamme “preoccupate per il futuro incerto del reparto di Pediatria”. Nel mirino quindi la delibera del 4 agosto scorso con cui il Comitato Esecutivo dell’Iss ha autorizzato il lancio di un bando di concorso per la ricerca di un nuovo dirigente in ambito pediatrico.

“Non conosciamo i motivi che hanno portato a tale decisione- scrivono le mamme- date pero’ le difficolta’ vissute in tempi piuttosto recenti dal Reparto, ora sanate, e la mancanza di seri ed urgenti motivi per la sostituzione, chiediamo di mantenere, o riassegnare o convincere a conservare, l’incarico al suo attuale primario, persona dalle straordinarie qualita’ umane e professionali”. Far restare al proprio posto l’attuale Direttore e’ importante, proseguono le promotrici della petizione, per “garantire a famiglie e bambini una figura di riferimento seria, umana ed estremamente competente e mantenere altresi’ la continuita’ e la ritrovata stabilita’ di una cosi’ delicata Unita’ Operativa”. Di qui l’avvio della raccolta firme, “un’iniziativa nata dal basso- assicurano- spontaneamente, e portata avanti soltanto attraverso una pagina facebook intitolata “Giu’ le mani dal dottor Romeo” “. Con il risultato di aver convinto 1.180 persone, dal 19 agosto al 10 settembre, a sottoscritto la petizione.

 di Cristina Rossi, giornalista professionista

15 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»