Migranti, Salvini: “Ora tirare fuori le palle”. Toti: “Finalmente preso toro per le corna”

ROMA – “Abbiamo cominciato a dire dei no. Voi italiani sì che avete ragione, però ne riparliamo… E’ arrivato il momento di tirare fuori le palle. Non so se un ministro possa dirlo, ma è arrivato il momento di tirare fuori l’orgoglio e la dignità di un popolo e quindi, con garbo, con educazione, in questo momento il presidente del consiglio italiano sta incontrando il presidente della Repubblica francese spiegandogli che non abbiamo bisogno di lezioni da parte di nessuno. Chiediamo dignità e aiuto concreto”. Lo dice Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’interno, a Torino nel corso di una visita al villaggio di Coldiretti.


TOTI: FINALMENTE ABBIAMO PRESO IL TORO PER LE CORNA

“Finalmente abbiamo preso il toro per le corna: abbiamo costretto tutti i principali Stati del Mediterraneo ad aprire un dibattito senza lasciare sola l’Italia come è rimasta negli ultimi cinque anni nonostante le tante parole spese sull’argomento”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, rispondendo a una domanda dei giornalisti sul caso della nave Aquarius, a margine della visita a Genova del ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

La gestione della vicenda “non solo è stata corretta ma ha dato una scossa salutare a una questione che l’Europa trascinava da anni senza trovare una soluzione, anzi senza volerla trovare- sostiene il governatore ligure- è bastato chiudere per qualche ora un porto italiano per aprire i porti spagnoli e per avere una reazione della Francia: significa che anche la Francia comincia a considerare l’idea di non poter più guardare il fenomeno dal buco della serratura ma di doversene fare carico”.

Leggi anche:

15 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»