Veneto

Arrivano i treni hi-tech con le telecamere, sono i primi in Europa

treni

VENEZIA – Al via la rivoluzione tecnologica dei treni veneti, che costerà complessivamente 4,7 milioni di euro e porterà “benefici per circa 30.000 passeggeri, in viaggio ogni giorno sulle linee del Veneto”. Lo annuncia Trenitalia regionale Veneto, annunciando che da oggi sono tre i treni ad alta frequentazione “dotati di telecamere e monitor per la diffusione d’immagini live e di people counter, per calcolare con esattezza i passeggeri saliti e discesi in ogni stazione”. Si tratta dei primi convogli in Europa con un simile equipaggio tecnologico, evidenzia Trenitalia, spiegando che le telecamere permetteranno di individuare gli autori di alcuni atti vandalici e permettere così alle forze dell’ordine di fermarli e contestare loro i danni causati”, mentre il people counter consente “di acquisire dati utilissimi per una sempre migliore pianificazione dell’offerta dei servizi: numero di corse e capacità dei treni”.

Gli stessi strumenti verranno installati in tutti i treni ad alta frequentazione, e in seguito anche su “altri convogli destinati ai pendolari”. Il completamento dei lavori è previsto per la fine di ottobre. “Software e apparecchiature di bordo”, conclude Trenitalia, “sono interamente made in Italy, realizzate in collaborazione con la società Almaviva”.

di Fabrizio Tommasini, giornalista

15 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»