Massacro a Gaza, la Turchia espelle l'ambasciatore di Israele

Mondo

Massacro a Gaza, la Turchia espelle l’ambasciatore di Israele

ROMA – La Turchia ha deciso di espellere l’ambasciatore israeliano ad Ankara, Eitan Naeh. Secondo l’edizione online del quotidiano ‘Haaretz’, il diplomatico è stato convocato al ministero degli Affari esteri turco ad Ankara e gli è stato chiesto di lasciare il Paese. La notizia si è diffusa dopo che Ankara aveva richiamato i suoi ambasciatori a Washington e Tel Aviv.

ERDOGAN: “BASTA VIOLENZE DA ISRAELE, STATI UNITI CORRESPONSABILI”

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha motivato le decisioni con la protesta “per le violenze commesse dai soldati israeliani contro i manifestanti nella Striscia di Gaza” e con il fatto che gli Stati Uniti sono “corresponsabili“.

LEGGI ANCHE:

Gaza, oggi riunione Onu. Russia e Cina contro Israele: “Evitare escalation”

Gerusalemme, apre l’ambasciata Usa. Scontri a Gaza, oltre 55 palestinesi uccisi

‘Marcia del ritorno’, a Gaza morti tre palestinesi nel quinto venerdì di proteste

Gaza, al via la marcia del ritorno. Scontri e spari al confine, almeno 16 morti

15 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»