Politica

Mediamonitor: “Sindache 5 Stelle dominano sui media”

ROMA – Secondo il monitoraggio svolto da Mediamonitor.it su oltre 1500 fonti di informazione, dall’1 aprile al 14 maggio il sindaco di Roma Virginia Raggi (3.907 citazioni) doppia quasi la torinese Appendino (2.357) per numero di presenze sui media

Virginia Raggi primo sindaco d’Italia, almeno per presenza sui media.

Con 3.907 menzioni ottenute dall’1 aprile al 14 maggio sui mezzi di informazione italiani, il primo cittadino di Roma doppia quasi la collega torinese Chiara Appendino (2.357 citazioni), che a sua volta supera di circa il 44% il napoletano Luigi De Magistris (1.639), terzo in questa speciale classifica dei sindaci delle città metropolitane più menzionati sui media.

A mettere in evidenza questi risultati è il monitoraggio  svolto su oltre 1500 fonti d’informazione fra carta stampata (quotidiani nazionali, locali e periodici), siti di quotidiani, principali radio, tv, blog da Mediamonitor.it.

Al quarto posto della classifica il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che nel periodo in esame è stato nominato sui media 1.575 volte. Il primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando, ha raccolto 1511 menzioni il 37% in più di quelle ricevute dal fiorentino Dario Nardella (1.103), che evidentemente non ha la stessa potenza comunicativa del suo predecessore Matteo Renzi. Il veneziano Luigi Brugnaro è settimo con 1.027 citazioni.

Il sindaco barese Antonio Decaro dall’1 aprile al 14 maggio è stato citato sui media 851 volte, quasi quanto il collega genovese Marco Bucci (850). Al 10° posto della graduatoria elaborata da Mediamonitor.it si posiziona il sindaco di Bologna Virginio Merola (760), che supera di un soffio il primo cittadino di Catania Enzo Bianco (744).

Secondo le rilevazioni il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha ricevuto nel periodo esaminato 468 menzioni sui media, il 47% in più di quelle raccolte dal messinese Renato Accorinti (318) e il doppio rispetto al cagliaritano Massimo Zedda (234), che chiude la classifica.

15 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»