AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

regione lazio - Gli Speciali di DIRE

Segretaria Onu giovani è una ragazza di Pomezia, Leodori la premia in Consiglio regionale

Il presidente del Consiglio regionale, Daniele Leodori, ha premiato Costanza Cicero, di Pomezia, eletta a marzo segretaria Onu dei giovani, e sei studenti della Luiss, che si sono aggiudicati per il secondo anno consecutivo la Rotman International Trading Competition, l’evento annuale che porta nel Financial District di Toronto (Canada) team di studenti e professori delle università di tutto il mondo per partecipare a una tre giorni di simulazioni di pratiche reali del mercato azionario.

All’evento, che si è svolto nella sala della presidenza, hanno partecipato anche l’ambasciatore canadese in Italia, Peter McGovern, il rettore della Luiss, Massimo Egidi, il docente di Economia del Mercato mobiliare alla Luiss, Emilio Barone, e l’assessore Concettina Ciminiello, in rappresentanza della giunta.

“A marzo Costanza Cicero e’ stata nominata segretaria Onu dei giovani per il 2016- ha detto Leodori- e pochi giorni dopo questi ragazzi hanno conquistato questo premio importante. In un momento in cui il nostro Paese vive una fase di pessimismo collettivo e’ giusto esaltare due momenti positivo dei nostri studenti allestero e di persine che fanno valere l’Italia in manifestazioni internazionali”.

Leodori ha quindi sottolineato che “Mi ha molto colpito una battuta dell’ambasciatore del Canada in Italia per il quale ‘la ricchezza del Canada e’ il gas e quella dell’Italia e’ la testa’. Farò mie per pareccho tempo queste parole, perché mai complimento poteva essere più bello e importante per il nostro Paese e per i nostri ragazzi”.

Quanto al successo degli studenti della Luiss “si può uscire fuori da momenti di difficoltà solo con il lavoro collettivo, mettendo da parte l’individualismo e questo risultato e’ l’esempio della bontà di questa modalità di lavoro. Mi auguro che il detto italiano ‘Non c’è due senza tre’ possa essere rispettato’ anche per l’anno prossimo, quando ci sarà una versione europea come già accaduto nel 2012, che ha coinvolto 17 paesi eurcopei e 26 università”.

Costanza Cicero, prima italiana a diventare segretaria Onu per i giovani, ha ringraziato la Regione “per un progetto che, per me, è iniziato proprio nella Regione Lazio, tramite la mia partecipazione al Model United Nations (la simulazione dei lavori delle Nazioni Unite che ha coinvolto gli studenti del Lazio), che mi ha dato poi l’opportunità di partecipare al National High School Model United Nation di New York e, dopo anni di lavoro e partecipazione, la possibilità di essere nominata segretario generale dell’Onu dei giovani. Sicuramente, quindi, la mia nomina la devo in parte alla mia partecipazione alla simulazione qui a Roma e questa grande soddisfazione la condivido con la Regione Lazio”.

La squadra che ha vinto il premio Rotman e’ composta dal 24enne romano, Riccardo Caruso, dal 23enne di Cagliari, Matteo Di Iorio, dal 24enne di Loreto, Dario Occhipinti, dal 24enne di Benevento, Alessandro Piacquadio, dalla 25enne di Olevano Romano, Anna Chiara Pizzuti, e dal 22enne di Gaeta di Jacopo Scarpellino. A guidare questo gruppo Emilio Barone, docente di Economia del Mercato mobiliare alla Luiss: “All’edizione di quest’anno della Rotman international trading competition, oltre a parteciparvi le migliori università canadesi e statunitensi, c’erano anche rappresentanze di Thailandia, Cina e Sudafrica. Siamo arrivati davanti al team di Berkley, composto da studenti del master in financial engineering, considerato il numero uno al mondo- ha detto il docente- La scintilla di questo successo l’ha scoccata il rettore Egidi che quando arrivò nel 2005 alla Luiss mi disse ‘vorrei fare una palazzina tecnologica’ e pensai che ci potevamo ispirare al Financial research trading lab di Toronto, visitato insieme ad altre università del Canada dal rettore”.

L’ambasciatore canadese in Italia, Peter McGovern ha sottolineato che “oggi il futuro è rappresentato da questi studenti. Vincere questo premio mondiale è incredibile, farlo per due volte e’ fantastico. Questo è il futuro dell’Italia. Una università canadese è arrivata terza in questo premio e il suo laureato più famoso è Sergio Marchionne”.

Il rettore della Luiss, Massimo Egidi, ha evidenziato che “le intelligenze in Italia ci sono ma vanno fatte crescere, questo è compito delle università ma non tutte lo fanno bene. Noi ci abbiamo messo un enorme impegno, quando questo succede e le persone ci credono i risultati vengono. Nessuno di questi ragazzi avrà problemi a trovare lavoro e questi studenti hanno insegnato agli altri come si lavora”.

15 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988