Ardea, bimbo di due mesi muore in casa: irrintracciabile la madre

econdo il medico legale intervenuto sul posto, il decesso e' avvenuto per cause naturali e non sono stati rinvenuti sul corpo del neonato segni di violenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il corpo senza vita di un neonato di 2 mesi e’ stato rinvenuto questa mattina, alle 8.30 circa, dal personale medico del 118, all’interno di un appartamento del comprensorio ‘Lido Le Salzare’ in via Ancona 44, ad Ardea. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Marina di Tor San Lorenzo e del Nucleo Operativo della Compagnia di Anzio.

Il bambino e’ figlio di una ragazza romena di 21 anni attualmente irreperibile. Secondo il medico legale intervenuto sul posto, il decesso e’ avvenuto per cause naturali e non sono stati rinvenuti sul corpo del neonato segni di violenza.

Dai primi accertamenti e’ stato ricostruito che la madre, circa tre giorni fa, ha lasciato in custodia il piccolo ad una connazionale di 63 anni che vive nell’appartamento, per motivi di lavoro. La donna, questa mattina, notando una fuoriuscita di sangue dal naso del bambino ha allertato il 118. Al loro arrivo nella casa, i medici hanno trovato il bambino gia’ morto.

Il corpo del neonato e’ stato portato al Policlinico Universitario di Roma Tor Vergata per l’esame autoptico che chiarira’ le cause della morte. Sono in corso le ricerche della madre.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»