Cinema America, salva l'arena di San Cosimato: si sposta al Liceo Kennedy

Cultura

Cinema America, salva l’arena di San Cosimato: si sposta al Liceo Kennedy

ROMA – “L’associazione Piccolo Cinema America è lieta di annunciare che è stata appena stipulata una convenzione con il Liceo scientifico statale John Fitzgerald Kennedy volta a promuovere un progetto didattico-educativo che, prevedendo anche l’apertura dell’istituto scolastico alla città, potenzierà l’offerta formativa dell’Istituto attraverso il cinema come strumento di conoscenza e riflessione. Sono previste diverse attività, tra le quali un percorso di alternanza scuola-lavoro che gli studenti del Liceo potranno effettuare all’interno del Cinema Troisi di via Induno, a partire dal prossimo ottobre 2018, quando si riaccenderà il proiettore sotto la nuova gestione dell’associazione Piccolo Cinema America. L’obiettivo del percorso sarà quello di promuovere e avvicinare gli studenti alle diverse competenze necessarie per affrontare le professioni cinematografiche (dall’esercente, al direttore artistico, dal proiezionista al promotore culturale, eccetera) attraverso anche un itinerario pedagogico incentrato su incontri e discussioni con autori e attori, sceneggiatori, registi”. è quanto si legge in una nota dell’Associazione. “La convenzione- spiega poi la nota- prevede, tra l’altro, anche la possibilità di ospitare nel cortile della sede di via Nicola Fabrizi/via Dandolo una arena cinematografica estiva a ingresso gratuito, aperta a tutti i cittadini della città all’interno di uno spazio di circa 1100 metri quadrati che, sull’esempio di quanto realizzato negli ultimi quattro anni, a 284 metri di distanza e di eguale superficie, in piazza San Cosimato, avranno occasione di condividere insieme film e incontri con operatori del settore cinematografico. La rassegna, denominata ‘Il Cinema in Piazza – Festival Trastevere Rione del Cinema’, patrocinata dal Municipio Roma I Centro e dalla Regione Lazio, accenderà il suo proiettore digitale il primo giugno con la proiezione di ‘Tutto quello che vuoi’, ambientato proprio intorno al Liceo Kennedy. Il film, distribuito da 01 Distribution, sarà presentato dal regista Francesco Bruni, dal maestro Giuliano Montaldo e da tutto il cast. Nei due mesi di arena si confermano serate con incontri dedicate a retrospettive e rassegne, tra le quali, quella Disney del sabato sera dedicata a bambini ed adolescenti e quella curata personalmente dal maestro dell’Horror Dario Argento, sino ad arrivare alla notte conclusiva del 1 Agosto 2018″.

Carocci: “Siamo emozionati di poter dare questa bellissima notizia alla città”

Valerio Carocci, presidente dell’Associazione, tiene a dire che “siamo emozionati di poter dare questa bellissima notizia a tutta la città e in particolare agli abitanti del Rione Trastevere che in questo modo avrà ancora la sua arena, così come ‘I ragazzi del Cinema America’ l’hanno ideata e realizzata. Insieme a quelle di Ostia, Monte Ciocci e Tor Sapienza, l’arena del Kennedy a Trastevere andrà a completare il Poker del progetto ‘Il Cinema in Piazza’, così come da si l’abbiamo immaginato. Ringraziamo di cuore la Preside professoressa Lidia Cangemi, e tutti i componenti del Consiglio d’Istituto che hanno votato favorevolmente all’unanimità la nostra proposta, per il sostegno alla progettualità che ci permetterà come giovani di continuare a crescere e acquisire altre esperienze e competenze, e, soprattutto nei mesi successivi, di condividerle con altri giovani studenti del Liceo a cui saremo felici e orgogliosi di far conoscere il nostro percorso e di trasmettere la passione, l’impegno e anche la fatica di perseguire un sogno, un obiettivo, che speriamo possa divenire un domani anche la nostra professione come ‘operatori culturali’. Grazie ancora per la fiducia accordata, Roma e soprattutto i giovani romani hanno bisogno di Enti, Istituzioni, spazi, che garantiscano l’opportunità di frequentare e vivere ‘palestre di democrazia’ come ha dimostrato di fare il Liceo Kennedy”.
15 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»