Berlusconi ora difende i rom: "Macché ruspe, case e lavoro" - DIRE.it

Politica

Berlusconi ora difende i rom: “Macché ruspe, case e lavoro”

berlusconi

ROMA  – “Non c’è possibilità attualmente di entrare con una ruspa nei campi rom e buttarli per aria”. Lo dice Silvio Berlusconi, ospite di Radio anch’io. Poi, spiega: “Nei campi rom vivono 100 mila nomadi di cittadinanza italiana. Bisogna prima risolvere il problema del loro posizionamento. Io ho in mente la costruzione di quartieri, dove sistemare queste famiglie e a cui imporre delle regole da seguire come i bambini a scuola, e offrire dei lavori pubblici a ciascuno di loro“. Infine, aggiunge Berlusconi, “sistemati i rom si potrà entrare con le ruspe. Tutto il resto esiste nelle parole ma non può essere assolutamente messo in pratica nella realtà”.

15 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»