Accolti 150 rifugiati, Viminale: “Conclusa II missione umanitaria”

 

ROMA – Si e’ conclusa nella tarda serata di ieri, presso l’aeroporto di Pratica di Mare, la seconda missione umanitaria nell’ambito dell’intesa Ministeri dell’Interno ed Esteri, Conferenza Episcopale Italiana e Alto Commissariato per i Rifugiati, che ha consentito l’arrivo legalmente nel nostro Paese di 150 persone in condizione di vulnerabilita’ e in possesso dei requisiti per essere accolti come rifugiati. Cosi’ una nota del Viminale. La selezione delle persone, che hanno viaggiato con un charter noleggiato dall’Alto Commissariato per i Rifugiati, e’ stata fatta dalla stessa Organizzazione delle Nazioni Unite direttamente nei centri di accoglienza libici e successivamente identificate ed autorizzate dall’Ambasciata italiana a Tripoli. 

 

I rifugiati hanno vissuto a lungo in difficili condizioni di detenzione e sono di nazionalita’ eritrea , somala, etiope e sud sudanese. Sono 73 donne, 59 uomini e 18 minori. Le persone giunte ieri sera saranno accolte in centri messi a disposizione dalla CEI, attraverso la Caritas, confermando una politica di accoglienza attraverso con canali legali di coloro che sono in effettivo stato di bisogno. L’Alto Commissariato per i Rifugiati ha ringraziato il Governo italiano e le Istituzioni che hanno reso possibile la realizzazione di questa seconda tappa dei canali umanitari che proseguiranno anche nelle prossime settimane in relazione alle disponibilita’ di accoglienza che verranno offerte. 

15 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»