Tg politico, edizione del 15 gennaio 2019

Si parla di fatture elettroniche e di minori. E spunta l'autocritica di Juncker: "Fatto poco per la Grecia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AUTOCRITICA DI JUNCKER: POCO SOLIDALI CON LA GRECIA

Il presidente della commissione europea Jean Claude Juncker fa autocritica: “Non siamo stati sufficientemente solidali con la Grecia e con i greci” durante la crisi del debito, dice, in occasione dei 20 anni dell’euro. E aggiunge: “L’austerita’ e’ stata avventata”. Nel corso della seduta e’ intervenuto anche il presidente della Bce Mario Draghi che ha difeso l’Unione. “Esalta la capacita’ dei singoli paesi di mantenere la sovranita’ sulle questioni rilevanti. Sovranita’ che altrimenti andrebbe persa in questo mondo globale”, ha detto Draghi.

34 MLN DI FATTURE ELETTRONICHE IN 15 GIORNI

Sono 34 milioni le fatture elettroniche gestite in questi primi 15 giorni di gennaio. Il dato lo ha fornito il direttore dell’Agenzia delle entrate, Antonino Maggiore, a margine di un forum con i commercialisti. Il direttore non ha voluto anticipare i numeri sulla lotta all’evasione nel 2018 ma ha parlato di un bilancio confortante e in linea con gli anni precedenti. Nel 2017 venne recuperata la cifra record di 20 miliardi di euro.

PORNO E ALCOL MINACCIA PER I MINORI

Alcol e siti porno sono troppo alla portata dei minori. E’ l’allarme lanciato dai genitori del Moige. L’indagine ‘Venduti ai minori’ evidenzia che il 65% dei pub e discoteche vendono bevande alcoliche senza controllare l’età dei consumatori. Non sono adeguatamente utilizzati inoltre i filtri per l’accesso, tramite smartphone e pc, ai siti pornografici. La presidente della commissione Infanzia Licia Ronzulli avverte che c’è molto da fare per tutelare i minori.

RENZIANI A CENA CON SALVINI, POLEMICA NEL PD

Non c’e’ pace nel Pd, dove il clima congressuale si infiamma per colpa di una cena. Quella organizzata a Roma dall’associazione garantista ‘Fino a prova contraria’. Fianco a fianco si troveranno esponenti renziani di prima fila, come Francesco Bonifazi e Maria Elena Boschi ed il segretario della Lega Matteo Salvini. I renziani respingono le accuse di inciuci e accordicchi. Ed anche Salvini spiega che alla serata partecipera’ ma solo per testare le possibilita’ di riformare la giustizia. “Le chiacchiere del Pd non mi interessano”, dice Salvini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

15 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»