AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

Grecia, via libera a Fondo monetario nel terzo piano di aiuti

ROMA – Atene ha detto si’ alla partecipazione del Fondo monetario internazionale al terzo piano di aiuti economici alla Grecia, come ha annunciato ieri il presidente dell’eurogruppo Jeroen Dijsselboem dopo una riunione con 19 ministri delle finanze a Bruxelles, e come ripreso dai media di tutto il mondo. Tuttavia dall’Fmi nessuna replica: non e’ ancora chiaro se acconsentira’ a sua volta a entrare in tale piano.
L’Fmi ha sempre insistito sulla necessita’ di imporre al Paese ellenico delle riforme strutturali, motivo per cui Atene si e’ mostrata riluttante ad accetarne la collaborazione, mentre – dall’altro lato – la troika, con la Germania in testa, ha fatto pressioni affinche’ il premier Tsipras acconsentisse, poiche’ convinta che tale partecipazione sara’ una prova ulteriore della realizzazione degli impegni assunti da Atene.

fmiLe condizioni poste dal Fondo sono le seguenti: il controllo del buon andamento del debito pubblico fino al 2020; l’implementazione della riforma pensionistica, e di quelle economiche a 360 gradi.
Nonostante Alexis Tsipras solo la settimana scorsa abbia detto pubblicamente che la Grecia avrebbe potuto risollevarsi anche senza l’aiuto del Fondo, ha infine ceduto alle pressioni dei creditori internazionali, le cui istanze sono sostenute da Berlino: la sua priorita’, ora, e’ allegerire il piu’ possibile il debito, rinegoziandolo.

15 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988