Teletopi 2017, ecco i campioni del video storytelling online - DIRE.it

Articoli

Teletopi 2017, ecco i campioni del video storytelling online

ROMA  – La videonarrazione? Può servire a riaprire un antico mulino, a raccontare la passione per l’Italia o la voglia di ripartire dopo il terremoto. I Teletopi sono il premio per loro: è l’oscar del video storytelling online– giunto alla decima edizione-, che anche quest’anno ha premiato i migliori progetti di comunicazione digitale multipiattaforma in grado di raccontare una storia attraverso video coinvolgenti, che veicolano emozioni, posizionano brand, intercettano community.

I vincitori dell’edizione 2017

La premiazione è avvenuta venerdì 13 dicembre in una giornata di formazione all’Università di Bologna, che tra realtà aumentata, data visualization, live streaming, video 360, ha fatto il punto sui trend del video online.

Vincono i Teletopi 2017:

 – per la categoria brand la storia di Stefano Caccavari che grazie a un video-appello lanciato su Facebook è riuscito a raccogliere oltre mezzo milione di euro in novanta giorni per riaprire l’antico mulino di San Floro (Catanzaro) e recuperare i grani antichi della sua terra.

– per la categoria community il video racconto di imprenditori, studenti e personaggi dello spettacolo che con orgoglio e passione hanno detto #HoSceltoMilano.

– per la categoria sociale la campagna irriverente “Aiutiamoli a casa loro!” promossa da ActionAid con The JackaL per sensibilizzare il pubblico verso l’adozione a distanza.

– per la categoria editori le “Vite Ricostruite” con forza e coraggio ad un anno dal terremoto del centro Italia narrate da Repubblica tv.

Menzione speciale per “Digital Life”, il docufilm realizzato da Varese News per raccontare venti anni di mondo digitale e internet e per “Ti ricordi quella sera?”, mostra multimediale che ripercorre 40 anni di tv locale con Antenna3.

Menzione speciale attribuita dal pubblico in sala per la campagna “Aiutiamoli a casa loro!” promossa da ActionAid con The JackaL.

La giuria di Teletopi 2017

A valutare i venti finalisti una giuria formata da dodici giornalisti, esperti e critici televisivi:

Cinzia Bancone (TV Talk – Rai3), Alessandra Comazzi (La Stampa), Giovanna Cosenza (Università di Bologna), Luca De Biase (Sole24Ore), Gabriele Di Matteo (Repubblica A&F), Anna Gaudenzi (StartupItalia!), Celia Guimaraes (Rainews24), Carmen Lasorella (presidente di giuria), Riccardo Luna (AGI), Francesco Piccinini (Fanpage.it), Tiziana Prezzo (SkyTg24), Alberto Puliafito (Slow News). Il voto per la categoria editori è stato affidato agli studenti del laboratorio di Social Web TV dell’Università di Bologna.

I VINCITORI DEL PREMIO TELETOPI 2017

CATEGORIA BRAND VIDEOSTORYTELLING

Stefano Caccavari – Mulinum
Ventotto anni e un sogno: riaprire il vecchio mulino in pietra naturale di San Floro (Catanzaro) e dare nuova vita ai grani antichi della sua terra. Un sogno diventato realtà grazie ad un video appello lanciato su Facebook che ha raccolto oltre mezzo milione di euro in novanta giorni. Mulinum.it

CATEGORIA COMMUNITY VIDEOSTORYTELLING

Mattia Mor – #HoSceltoMilano
Un racconto corale nato per risvegliare la passione civica e il senso di orgoglio degli italiani verso il proprio Paese, e dei milanesi verso la propria città. Così imprenditori, studenti e personaggi dello spettacolo spiegano con orgoglio e passione perché #HoSceltoMilano. Hosceltomilano.it

CATEGORIA SOCIAL VIDEOSTORYTELLING

Actionaid e The Jackal – Aiutali a casa loro
A Natale fai un gesto d’amore, adotta un bambino a distanza. Questo il messaggio che ActionAid ha voluto comunicare con la campagna ironica e di rottura “Aiutiamoli a casa loro” realizzata in collaborazione con The JackaL per sensibilizzare alle adozioni a distanza. Qui la campagna.

CATEGORIA NEWS VIDEOSTORYTELLING

Repubblica – Vite Ricostruite
Un anno dopo il terremoto che il 24 agosto 2016 ha colpito il Centro Italia, tre storie diverse raccontano il desiderio di ripartire e gli sforzi di chi è rimasto nella zona di Amatrice per non abbandonare la sua terra. Il progetto a questo link.

 

14 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»