Politica

Verdini vuole di più e rompe con il Governo, niente fiducia al Senato

verdini


ROMA – “La decisione è presa: la fiducia non la votiamo di sicuro. Sul modo in cui si articolerà questo non voto, è materia della riunione che stanno tenendo i senatori”. Così Saverio Romano, di ALA, interpellato dalla Dire. Con il governo discorso chiuso? “Mi pare abbastanza chiuso nel senso che Gentiloni si accontenta di perimetrare la vecchia maggioranza di centrosinistra. Contenti loro…”, aggiunge Romano.

Ci hanno offerto posti di sottogoverno, sottosegretari e viceministri. Ma noi diciamo ‘no’. Noi badiamo al nostro decoro politico. Vogliamo pari dignita’ con le altre componenti”. Cosi’ Vincenzo D’Anna, senatore di Ala, interpellato dalla Dire al termine della riunione dei senatori del gruppo di Verdini e Zanetti. Ala fara’ una dichiarazione contraria alla fiducia, ma di fatto non partecipera’ al voto al Senato, per la fiducia al governo Gentiloni.

I numeri restano comunque a favore del premier: al Senato, infatti, la maggioranza dovrebbe poter contare su 166 senatori, 5 in più della maggioranza richiesta.

14 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»