Bombe sui civili in Siria, l'Onu: "E' inaccettabile" - DIRE.it

Mondo

Bombe sui civili in Siria, l’Onu: “E’ inaccettabile”

profughi siriaSarebbero almeno 45 i civili, tra cui dieci bambini e quattro donne, morti nel bombardamento di uno dei bastioni ribelli alla periferia est della capitale, in cui e’ stata colpita anche una scuola. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani secondo cui i colpi di mortaio hanno colpito le zone di Douma, Harasta, Saqba e Arbin nella regione orientale di Ghouta controllata dagli oppositori. Nella notte, l’area e’ stata anche oggetto di bombardamenti ma non e’ chiaro se a effettuarli siano stati i caccia dell’aviazione del regime o i russi.

Sulla vicenda e’ intervenuto il segretario Onu per gli Affari Umaniatari (Ocha) Stephen O’Brien, definendo “inaccettabili” i bombardamenti sui civili commessi a Damasco e nella regione circostante. “Questi attacchi alla cieca sono inaccettabili e dobbiamo fare tutto quanto i nostro potere per proteggere i civili innocenti” ha detto O’Bien, al termine di una visita nel paese invocando un cessate-il-fuoco umanitario per un conflitto che ha gia’ causato piu’ di 250.000 morti dal 2011. (DIRE-MISNA) 

14 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»