Attentati a Parigi, massima allerta ma no allarmi specifici a Bologna

Palazzo d'Accursio bolognaBOLOGNA – Forze di Polizia e Forze Armate, impiegate nelle “misure di vigilanza agli obiettivi francesi”. E “una analisi della situazione che, pur nell’assenza di allarmi specifici per la provincia di Bologna, richiede la massima allerta”. Così il Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica di Bologna, riunitosi questa mattina, e presieduto dal Prefetto Ennio Mario Sodano, alla presenza del Sindaco di Bologna Virginio Merola e ai rappresentanti della Questura, dei Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e al Comandante del 121° Reggimento Artiglieria Contraerea dell’Esercito. “Sono stati confermati gli obiettivi sensibili già individuati”- spiega una nota della Prefettura, e si è tornato a “raccomandare il massimo coordinamento e lo scambio di informazioni costanti in maniera da incrementare il patrimonio informativo e l’attività di indagine e controllo delle Forze dell’ordine.

Proprio in  questa ottica, come già accaduto in occasione dell’attentato terroristico alla redazione del giornale Charlie Hebdo del 7 gennaio scorso, anche i rappresentati di Enti e Associazioni verranno invitati a promuovere una costante collaborazione con le Forze dell’ordine oltre che ad adottare ogni utile difesa passiva”.

14 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»