Gentiloni: “In 4 mesi solo danni, questo governo sta distruggendo il Paese”

ROMA – “Da questa piazza viene fuori una speranza. Nicola ha avuto il coraggio di mettere insieme queste energie in un momento molto delicato. Coltiviamole queste energie, coltiviamo la competenza, la credibilità e la cultura politica. Noi siamo diversi dal populismo che è al Governo, abbiamo un’idea diversa di politica, coltiviamola”. Lo ha detto l’ex premier Paolo Gentiloni nel corso del suo intervento dal Palco di Piazza Grande, kermesse organizzata da Nicola Zingaretti per lanciare la sua candidatura al congresso del Partito democratico. “Siamo contrari a quell’ebbrezza di potere, stigmatizzata dal Presidente Mattarella a cui noi rinnoviamo la nostra fiducia. In pochi mesi l’Italia è diventata un paese più isolato e meno sicuro con rischi dal punto di vista finanziario che non correvamo da anni- ha aggiunto Gentiloni- mai vista una cosa del genere: così poche decisioni e così tanti danni i 4 mesi. Tutta la nostra fatica rischia di andare in fumo in soli quattro mesi”.

“SU BALCONE DI PALAZZO CHIGI IL NUOVO ESTABLISHMENT”

“Tutti abbiamo negli occhi il balcone di Palazzo Chigi dove il nuovo establishment festeggiava non so cosa. Forse di aver vinto l’eroica resistenza di uno dei loro Ministri? Quella scena resterà nelle cronache del nazionalismo populista italiano”.  “Ora- aggiunge Gentiloni- c’è chi comincia a non credere più alle promesse fatte. Basta leggere qualche giornale straniero secondo cui al quarto o quinto posto tra le preoccupazioni internazionali ci sono le politiche del nuovo governo. La loro strategia ormai è chiara: offrire in pasto al Popolo un nemico al giorno, tra Banca d’Italia, Corte dei conti, Inps”.

“MI BATTERÒ PERCHE’ CONGRESSO RENDA PARTITO PIÙ FORTE”

“A sette mesi dalla nostra sconfitta elettorale, fare il congresso non mi sembra una scelta così precipitosa e per questo ringrazio Nicola Zingaretti”. “Dico agli altri candidati e a chi si candiderà, che mi impegnerò con tutte le mie forze affinché il congresso si faccia e renda più forte il Pd. In 31 feste dell’Unità a cui sono andato- ha aggiunto Gentiloni- ho percepito tanta rabbia mai vista prima. Eppure il Pd ha tenuto botta e ringraziamo Martina che si è preso responsabilità in momento così difficile”. “Abbiamo bisogno- ha sottolineato ancora- di una grande alleanza per l’alternativa che vada oltre il Partito democratico”.

“PD NON PUÒ AUTOASSOLVERSI, MA FATTE COSE IMPORTANTI”

“Per essere all’altezza il Pd non può autoassolversi. Tuttavia, è giusto ricordare che abbiamo fatto tanto: abbiamo risanato l’economia con riforme importanti. Ultimamente incontro gente che lo riconosce e chiedo loro: ma per chi avete votato allora?”. Inoltre, “dobbiamo ringraziare Marco Minniti per il suo lavoro da ministro dell’Interno e per aver fermato il traffico di esseri umani nel Mediterraneo”.

“SLOGAN DEL GOVERNO TANTI NEMICI TANTO ONORE, ITALIA È ALTRO”

“È una vecchia storia: ‘tanti nemici, tanto onore’. Ma questa non è l’Italia, lo è stata in un periodo buio che speriamo non torni. Tutti siamo chiamati ad agire secondo giustizia e umanità altro che tanti nemici tanto onore”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

14 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»