Esteri. Nel 2016 i parlamentari dei piccoli Stati a San Marino - DIRE.it

San Marino

Esteri. Nel 2016 i parlamentari dei piccoli Stati a San Marino

SAN MARINO – Il Titano ospiterà nel 2016 l’undicesima Conferenza dei Presidenti di Parlamento dei Piccoli Stati d’Europa. La proposta avanzata dalla delegazione sammarinese, composta dai consiglieri Oscar Mina, Pdcs, e Alessandro Mancini, Ps, è stata accolta al termine della 10^ sessione di lavori, in corso ieri nel Principato di Monaco. A conclusione dei lavori, i rappresentanti dei Paesi partecipanti, Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Montenegro e San Marino, hanno elaborato ed adottato una dichiarazione finale sullo sviluppo di elementi economici attrattivi, sulla mobilità degli studenti e sui rapporti e negoziati con l’Unione Europea. Il testo “individua la necessità di condividere le diverse esperienze europee- spiega una nota della segreteria istituzionale- affinché ogni Piccolo Stato possa adottare una posizione chiara rispetto ai processi avviati con l’Unione”. La dichiarazione finale inoltre riconosce che “l’accesso al mercato unico rappresenta una grande opportunità per il libero scambio e la libera circolazione- prosegue la nota- ma serve mantenere una particolare attenzione alla storia, alle particolarità e alle dimensioni dei Paesi”.

Mancini e Mina

Mancini e Mina

La delegazione sammarinese ha contribuito al dibattito “sottolineando l’importanza di definire delle linee politico-istituzionali in un quadro legislativo allineato agli standard internazionali– spiega la nota- per affrontare una trasformazione economica senza precedenti con la dignità di Stati virtuosi. La delegazione ha altresì invitato i colleghi a proseguire sulla strada del confronto per riflettere insieme sugli ambiti di estensione della collaborazione tra Piccoli Stati”. A margine dei lavori, Mina e Mancini hanno infine incontrato le delegazioni di Andorra e Monaco per un confronto sullo stato dei negoziati dei tre Paesi con l’Unione Europea, auspicando l’avvio di un rapporto di collaborazione costante in materia anche a livello parlamentare.

14 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»