AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Ius soli, Gentiloni: “L’autunno non è finito, impegno a votarlo resta”

ROMA – “Io non devo ricordare quando comincia e quando finisce l’autunno. Penso che sia una consapevolezza acquisita… Resto alle parole che ho detto sull’argomento alcune settimane fa”. Cosi’ il presidente del consiglio Paolo Gentiloni, a Corfu’, nel corso di una conferenza stampa congiunta con Alexis Tsipras in occasione del vertice italo-greco, a proposito dello ius soli.

A luglio lo stesso Gentiloni aveva detto che il ddl sarebbe stato votato in autunno. “Qui siamo in estate…- dice Gentiloni facendo riferimento al clima mite di Corfu’- l’impegno che alcune settimane fa abbiamo descritto certamente rimane. E’ un lavoro da fare“.

ORFINI: MINISTRI LAVORINO DI PIU’ PER VOTO DI FIDUCIA

“Cerchiamo di evitare almeno noi di strumentalizzare la vicenda dello ius soli, che è una cosa seria e riguarda la vita e i diritti di centinaia di migliaia di persone”. Lo dice il presidente del Pd Matteo Orfini. “Nei giorni scorsi il nostro gruppo al Senato ha rinviato la discussione in aula e ha fatto non bene, ma benissimo. Portare in aula il testo senza la garanzia che venga posta la fiducia significa ammazzare lo ius soli. Quella garanzia ad oggi ancora non c’è. Quindi quella scelta non è un atto di paura, ma di assoluto buon senso”, aggiunge Orfini.

“Ai ministri che chiedono lodevolmente di accelerare, suggerisco di lavorare più rapidamente per sciogliere il nodo fiducia. Perché è proprio a loro che compete questa decisione. A chi invece, come sempre, se la prende col Pd ricordo che se questa legge esiste è grazie al Pd. Se la abbiamo approvata alla Camera è grazie al Pd”.

BOLDRINI: CONVIENE A TUTTI APPROVARLO

“Lo Ius soli è un provvedimento per giovani che sono cresciuti in Italia, che vanno a scuola con i nostri figli, che sono a tutti gli effetti italiani. Credo sia conveniente per tutti farne dei buoni cittadini”. Lo dice la presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando a margine dell’incontro tra le avvocature dei paesi del G7 su ‘Scurezza e linguaggio dell’odio’.

FRATOIANNI: BASTA BALLETTO IMBARAZZANTE IN PD E GOVERNO

“Che le destre e i razzisti di questo Paese siano contro la legge sullo Ius Soli francamente non ci sorprende. Quello che è inaccettabile invece è il balletto imbarazzante dentro il Partito Democratico e dentro il governo. Mettano la fiducia una buona volta su una legge di civiltà“. Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni parlando con i cronisti a Montecitorio. “Sinistra Italiana- conclude Fratoianni- che è una forza di opposizione e che resterà all’opposizione di questo governo è disposta, lo ripetiamo da tempo, a dare la fiducia, una fiducia di scopo, perché siano riconosciuti finalmente i diritti di persone in carne ed ossa.

LEGGI ANCHE:

Senato, salta il voto su Ius Soli. Pd si arrende, Zanda: “Non c’è la maggioranza”

14 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988