AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Cinema. Oltre 50 titoli in 16 sale, i festival di Venezia e Locarno sbarcano a Roma

ROMA – Oltre 50 titoli, 16 sale e più di 70 proiezioni. Da domani al 22 settembre torna ‘I film di Venezia e Locarno a Roma’, la rassegna che porta nella Capitale le ultime tendenze e le anteprime del cinema italiano e internazionale. A partire dalla pellicola vincitrice del Leone d’oro all’appena conclusa 72esima Mostra del cinema di Venezia, ‘Desde allà’ (Da lontano), e da ‘Right now wrong then’ che si è aggiudicato il Pardo d’oro al 68esimo Festival del film di Locarno.

Nelle sale romane anche ‘Per amor vostro’, il film che ha consacrato in Laguna Valeria Golino migliore interprete femminile, e il fuori concorso ‘Black mass’ con Johnny Depp nel ruolo di un gangster irlandese.

Organizzato da Anec Lazio con il contributo dell’assessorato capitolino alla Cultura, della Direzione generale per il Cinema del ministero dei Beni culturali e della Fondazione cinema per Roma, ‘I film di Venezia e Locarno a Roma’ sarà una rassegna itinerante che coinvolgerà molti quartieri della città: da Trastevere (con le sale Intrastevere, Nuovo Sacher e Alcazar), a Prati con il Giulio Cesare, l’Adriano e l’Eden, fino a San Lorenzo con il cinema Tibur e Testaccio con il Greenwich, oltre al Farnese, il Quattro fontane e il Nuovo Olimpia. ‘I film di Venezia e Locarno a Roma’ sono “il risultato di un lavoro che va avanti da tanti anni, di piena collaborazione tra il Comune di Roma e tutto il mondo del cinema- ha detto l’assessore capitolino alla Cultura, Giovanna Marinelli, oggi all’Auditorium parco della musica per la presentazione della rassegna- Per questo settore Roma sta vivendo una fase particolarmente felice, settembre e ottobre saranno mesi molto cinematografici, e questa rassegna rappresenta una apertura in grande spolvero, dopo il successo della rassegna ‘Le vie del cinema, Cannes a Roma’ che ha visto crescere le presenze del 10% rispetto all’edizione precedente. L’impegno dell’amministrazione- ha concluso- è di promuovere con passione questo settore e di far crescere la volontà di andare al cinema”.

Ascolta Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma

E in effetti, anche per Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma, “è importante che i film che gli addetti ai lavori e i fortunati possono vedere a Venezia, Locarno e Cannes, possano essere visti in anteprima da tutti gli spettatori appassionati di cinema, perché la mission della Fondazione che presiedo è di promuovere il cinema e l’audiovisivo, cercando di tessere una rete che metta assieme tutto quello che viene fatto sul cinema. Aggiungere anche il tassello di questo lavoro con l’Anec, e quindi con le sale, credo sia estremamente importante ed è perfettamente nella filosofia della Fondazione”.

VENEZIA A ROMA – Nella Capitale saranno presenti tutte le sezioni del Festival. Dal Concorso, oltre ad ‘Amor vostro’, ‘Francofonia’ di Aleksandr Sokurov, poi ‘The danish girl’ di Tom Hooper e ‘L’attesa’ di Piero Messina di con Juliette Binoche premiato con il Leoncino d’Oro Agiscuola per il Cinema, giunto alla sua XXVII edizione. Dal Fuori concorso spiccano ‘Black mass’, diretto da Scott Cooper con Johnny Depp, ‘Janis’, il docufilm sulla cantante Janis Joplin, e ‘Spotlight’, di Thomas McCarthy con Michael Keaton, film denuncia sulla pedofilia nella chiesa di Boston. Dalla sezione Orizzonti arriva ‘Pecore in erba’, opera prima di Alberto Caviglia, mentre Le giornate degli autori-Venice days, dal 18 al 22 settembre al Farnese, proietta il vincitore del Venice days, ‘Early winter’ di Michael Rowe e ‘A peine j’ouvre les yeux’ di Leyla Bouzid che si è aggiudicato il premio Label Europa Cinemas. A Roma torna anche l’appuntamento con i film della Settimana internazionale della critica organizzata dal sindacato dei critici cinematografici.

Ascolta Giorgio Ferrero, presidente di Anec Lazio

LOCARNO A ROMA – Il programma si apre proprio con il vincitore del Pardo d’oro ‘Right now wrong then’ del coreano Honh Sang-soo, a cui è stato attribuito anche il premio per la migliore interpretazione maschile per Jung Jae Young; seguiranno, sempre dal Concorso, ‘Cosmos’ di Andrzey Zulawski, Premio come migliore regia, e ancora ‘ Suite armoricaine’ di Pascale Breton, vincitore del Premio Fipresci. Infine, durante ‘I film di Venezia e Locarno a Roma’, in programma anche incontri e presentazioni, con la partecipazione di critici cinematografici, registi e attori, come l’evento speciale alla presenza di Lina Wertmüller, in occasione del film documentario sulla regista realizzato da Valerio Ruiz, ‘Dietro gli occhiali bianchi’, unico proiettato per Venezia classici, che si terrà il 19 settembre al cinema Farnese, e quello del 18 settembre alle 20, sempre al cinema di Piazza Campo de’ Fiori, con il regista Carlo Lavagna per il suo ‘Arianna’. La rassegna, ha concluso Giorgio Ferrero, presidente di Anec Lazio, “è una delle rassegne più importanti della Capitale, quest’anno con un programma veramente di grandissimo livello. Sono tutte anteprime, grazie alla nostra partnership che dura ormai da anni sia con il Festival di Locarno sia con quello di Venezia. Il cinema a Roma sta rinascendo”. Ferrero ha infine ricordato che “dal 12 al 15 ottobre c’è il ‘Cinema days’: per quattro giorni verranno proiettati tutti i film in tutti i cinema d’Italia a 3 euro”. ‘I film di Venezia e Locarno a Roma’, che verranno proiettati rigorosamente in versione originale con sottotitoli in italiano, costeranno 7 euro (6 con la riduzione).

di Nicoletta Di Placido

Giornalista professionista

14 settembre 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988