Politica

Arriva il murale dedicato a Conte: l’esordio tra i punti di domanda

ROMA – Murales atto terzo, primo affresco di governo. Dopo quelli dedicati alle consultazioni, con il bacio tra Di Maio e Salvini e la partita a carte a cui assiste uno scettico Berlusconi, il filone del dipinto murario di tema politico vede l’esordio del premier Giuseppe Conte.

Leggi anche: Murales Salvini-Di Maio, Tvboy: “Sorpresi dalla rimozione veloce”

Il ritratto fa bella mostra di se’ in piazza della Torretta, a due passi da palazzo Chigi. Abito blu e cravatta viola, sul bavero della giacca sono appuntati da una parte la coccarda della Repubblica, dall’altra il doppio simbolo di Lega e Cinque Stelle. Nelle mani, Conte srotola una Gazzetta ufficiale che reca il programma di governo: “Liste delle cose da fare per salvare il Paese”.

Niente di meno. Ma il programma in dieci punti e’ alquanto oscuro, se e’ vero che accanto a ogni tema campeggia un punto interrogativo. La firma e’ di un “collettivo social”, ma la mano e’ quella dello street artist Tv Boy.

14 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»