AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Articoli

‘I bambini sanno’, seconda prova da documentarista per Walter Veltroni

ROMA –  ‘I bambini sanno’ è l’ultima fatica cinematografica di Walter Veltroni. Un documentario che dal prossimo 23 aprile sarà in sala grazie a Bim Distribuzione e che porta sul grande schermo la visione che i più piccoli hanno del nostro tempo,  le loro opinioni sui grandi temi sociali e le loro speranze per il futuro del mondo.

Parte da Saint Exupéry, Veltroni, per spiegare il suo progetto: “I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stufano di spiegargli tutto ogni volta”. Saint Exupéry “sapeva la verità sulla vita e conosceva le vie, segrete e tenui, per parlare al cuore, alla fantasia, al cervello dei bambini. Negli anni sessanta, camminando per le strade del nostro paese, si poteva trovare un bambino, da zero ai quattordici anni , ogni quattro abitanti- spiega Veltroni-. Oggi ce n’è uno ogni otto, la metà . Un paese in cui spariscono i bambini è un paese senza fiducia, senza voglia di futuro, più conservatore. È anche un paese con meno fantasia. E con meno poesia. Con meno gioco. Con meno ottimismo. Ho cercato di raccontare, attraverso le voci di trentanove bambini, il nostro tempo. Li ho interrogati sulla vita, l’amore, le loro passioni, il rapporto con Dio, sulla crisi, la famiglia e sull’omosessualità. I bambini non sono delle strane creature alla quali rivolgersi con quel tono fintamente comprensivo che gli adulti usano per comunicare con loro. I bambini hanno un loro mondo, un loro punto di vista, una loro meravigliosa sincerità . Questo film racconta come i nostri bambini , tra gli otto e i tredici anni, osservano e giudicano l’Italia, la loro vita, i grandi, il futuro”.

Veltroni torna dietro la macchina da presa dopo il notevole successo di ‘Quando c’era Berlinguer’, documentario con cui si è aggiudicato un Nastro d’argento e che ha incassato un milione di euro.

Veltroni non è solo politico di lungo corso, ex parlamentare e sindaco di Roma, ministro della Repubblica, vicepresidente del Consiglio dei ministri, segretario di partito, candidato premier della coalizione PD-Italia dei Valori per le elezioni politiche del 2008, saggista e romanziere: ora è anche documentarista.

 

14 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988