Scienza in lutto per la morte di Hawking; M5S avviano consultazioni; Da Ue più soldi per rifugiati siriani in Turchia

TG-Politico

Scienza in lutto per la morte di Hawking; M5S avviano consultazioni; Da Ue più soldi per rifugiati siriani in Turchia


SCIENZA MONDIALE IN LUTTO, E’ MORTO STEPHEN HAWKING

Manifestazioni di cordoglio da ogni angolo del mondo per la morte di Stephen Hawking, 77enne astrofisico britannico, che ha convissuto per oltre 55 anni con una malattia invalidante. La foto dello scienziato compare sull’edizione giapponese di Japan Times, tra gli ideogrammi cinesi di People, nell’edizione inglese di Al-Jazeera. Ricordano Hawking l’agenzia russa Tass, il sito Chinadaily.com e The Times of India. Il New York Times lo definisce la “mente che ha girovagato nel cosmo”.

SALVINI: GOVERNO CON M5S SE CONDIVIDONO IL PROGETTO

Tutto e’ possibile. Esclusa una collaborazione con il Pd. Matteo Salvini fissa i paletti della Lega nella formazione del governo. Intervistato dalla Stampa Estera, Salvini sottolinea di non avere smanie di governo ma di voler mantenere fede a quello che hanno chiesto gli elettori. Il leader leghista vuole una solida maggioranza politica, senza ricorrere a qualche transfuga qui e la’. Quanto all’ipotesi di una convergenza con Di Maio, “sui nomi e sui ruoli”, spiega Salvini, “non ci sono pregiudizi di partenza. Mi interessa il progetto: se c’e’ condivisione ragioniamo”.

CAMERE, M5S AVVIANO LE CONSULTAZIONI

La partita delle presidenze di Camera e Senato deve restare fuori da quella per la formazione del governo. Il Movimento Cinque Stelle da’ il via alle consultazioni per l’indicazione dei vertici di Montecitorio e Palazzo Madama. I capigruppo Giulia Grillo e Danilo Toninelli affiancheranno il candidato premier Luigi Di Maio, che rassicura sui tempi di formazione del governo: ci vorranno meno di sei mesi, meno della Germania. Il leader pentastellato annuncia che chiedera’ di disinnescare subito l’aumento dell’Iva nel Documento di economia e finanza.

DALL’EUROPA PIU’ FONDI PER I RIFUGIATI SIRIANI IN TURCHIA

Via libera della commissione europea a “ulteriori fondi” a favore dei rifugiati, nell’ambito dell’accordo tra l’Unione e la Turchia. Il Paese euroasiatico ha accolto circa 3 milioni e mezzo di rifugiati dal vicino siriano, che necessitano di assistenza, un tetto per vivere, cure mediche, istruzione per i bambini. Con la decisione di oggi, riferisce il Sir, si fissa il quadro giuridico per la liberazione della seconda quota di 3 miliardi di euro.

14 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»