AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Dal Lazio 660 mila euro per la promozione dell’olio e dei suoi percorsi turistici

N. Zingaretti

N. Zingaretti

“Noi abbiamo preparato per l’Expo un grande progetto con le Camere di Commercio, il ministero dello Sviluppo economico e attraverso i fondi del Fondo di Coesione. Il progetto è ‘Lazio terre dell’Olio’ per il quale investiremo oltre 660 mila euro non solo per la promozione dell’olio ma per una riscoperta del territorio, per promuovere il territorio nelle sue eccellenze”. Lo dice il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, partecipando alla cerimonia di premiazione XXII Concorso Regionale per i migliori Oli del Lazio ‘Orii del Lazio- Capolavori del Gusto’ che si è svolta al Tempio di Adriano a piazza di Pietra.

“Abbiamo sempre detto- sottolinea Zingaretti- che Expo sarà una grande occasione a Milano ma sarà anche una grandissima occasione per cambiare e migliorare gli asset produttivi turistici della nostra Regione. Faremo una promozione del territorio grazie alla qualità del nostro olio, questo sarà il progetto piu’ importante”. Per le 4 Dop, continua il presidente, “ci saranno percorsi turistici tematici dedicati alla produzione di olio di qualita’, valorizzazione delle località più interessanti e saranno previsti tour destinati ai visitatori provenienti dai mercati emergenti. Porteremo a degustare l’olio come opportunità del bello e del buono di questa Regione. Stiamo tentando di fare una cosa quasi impossibile: dare al Lazio una identità positiva e ‘Lazio terre dell’olio’ sarà uno strumento. Ci saranno poi punti informativi, siti web e campagne di informazione”.

Zingaretti conclude: “Abbiamo fatto una scelta sull’olio e quindi ci saranno 660 mila per promuovere l’eccellenza di un prodotto e legare turismo, eccellenza agroalimentare, bellezze dei luoghi e qualità dei prodotti. L’olio è il prodotto che più si collega alla storia italiana”.

14 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988