Tg Pediatria, edizione del 14 febbraio 2019

Tg Pediatria, edizione del 14 febbraio 2019

LE ALLERGIE ALIMENTARI COLPISCONO 2% POPOLAZIONE INFANTILE

“La vera allergia alimentare ha un meccanismo immunologico che l’organismo non dimentica e ogni volta che prende quell’alimento, indipendentemente dalle quantità, ha una reazione molto importante. L’allergia è stimata sull’1-2% della popolazione infantile, un numero che ha una valenza non solo per le famiglie ma anche per gli ambienti scolastico e sociale dove questi bambini sono necessariamente inseriti”. Lo ricorda Diego Peroni, membro del consiglio direttivo della Sip, che alla Dire spiega quali sono i fattori di rischio.

EPILESSIA, SINPIA: TRATTAMENTO GRAVATO DA TROPPA ARBITRARIETÀ

Circa 125.000 persone con epilessia presentano forme resistenti alla terapia farmacologica. I bambini sono i più colpiti, infatti nei due terzi dei casi la malattia si manifesta prima della pubertà. “Il trattamento delle epilessie in età pediatrica- ricorda Carmela Bravaccio, direttore della rivista della Sinpia- ha implicazioni particolarmente complesse ed è gravato da un ampio margine di arbitrarietà che ha origini multiple. Si raccomanda, soprattutto in età evolutiva, al fine di migliorare l’aderenza al trattamento, che vi sia sempre un’informazione adeguata sulla patologia, una predilezione per regimi terapeutici semplici, visite periodiche tra i sanitari e le persone assistite, e che siano previsti interventi personalizzati diretti alle persone in cura e alle loro famiglie/caregiver per migliorare l’aderenza al trattamento”.

ANTIBIOTICO RESISTENZA, SITIP: NEL 2050 DECINE MILIONI DI MORTI

“Il corretto utilizzo degli antibiotici in pediatria è di fondamentale importanza per cercare di evitare quelle resistenze che fanno pensare e prevedere che nel 2050 ci saranno decine di milioni di morti per infezioni che non potranno essere curate da farmaci che oggi invece funzionano ancora”. Parte da qui Guido Castelli Gallinara, presidente della Sitip, che nell’intervista cita quelle infezioni a cui potremmo diventare resistenti in futuro.

PREMATURITÀ E REGOLAZIONE AFFETTIVA, IL PUNTO AL CORSO IDO-SISPE

“La letteratura internazionale dimostra che esistono precoci alterazioni alla crescita cerebrale del neonato prematuro che interessano le strutture fondamentali della regolazione affettiva, tra cui l’amigdala, i circuiti del sistema limbico e il lobo temporale anteriore”. Ne parlerà Davide Trapolino, neuropsichiatra infantile dell’IdO, il 23 febbraio all’ultima giornata del corso ‘Il neonato pretermine. La cooperazione multiprofessionale per affrontare la complessità’, promosso dall’Istituto romano insieme alla SISPe e con i patrocini della Sip e della Sin.

PARTE IL MASTER IN ALLERGOLOGIA E IMMUNOLOGIA PEDIATRICA

Nell’anno accademico 2018/2019 è riattivato nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, il master universitario di II livello in ‘Allergologia e Immunologia Pediatrica Avanzata’. L’offerta formativa è promossa in convenzione con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS, nell’ambito della Scuola di Alta Formazione in Pediatria, e con il comitato strategico e di studio per le immunodeficienze primitive dell’Associazione Italiana di Ematologia Oncologia Pediatrica (AIEOP/IPINET) e la Onlus Volontari per il Policlinico di Tor Vergata. Il termine per le iscrizioni è l’11 marzo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

14 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»